Cookies help Arcadja providing its services: browsing the portal you accept their use.
I cookies aiutano Arcadja a fornire i suoi servizi: navigando nel portale ne accettate l'utilizzo.
Cookies disclosure/Informativa cookies

  • Art Auctions, Ventes aux Encheres Art, Kunstauctionen, Subastas Arte, Leilões de Arte, Аукционы искусства, Aste
  • Ricerche
  • Servizi
  • Iscrizione
    • Iscrizione
  • Arcadja
  • Cerca autore
  • Login

Eugenio Viti

(1881 -  1952 )
VITI Eugenio Campagna

Blindarte Casa d'Aste /30-nov-2014
3.000,00 - 4.000,00
Non aggiudicato

Trova opere d’arte, risultati d’asta e prezzi di vendita dell’artista Eugenio Viti nelle aste italiane ed internazionali.
Consulta stime ed aggiudicazioni di Eugenio Viti Segui l'artista con le allerte via mail
Opere in Arcadja
127

Alcune opere di Eugenio Viti

Estratte tra le 127 opere nel catalogo di Arcadja
Eugenio Viti - Nello Studio

Eugenio Viti - Nello Studio

Originale
Stima:

Prezzo:

Prezzo Netto
Numero di lotto: 66
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Descrizione Lotto Viti Eugenio (Napoli 1881 - 1952) Nello studio olio su tela, cm 111x73,5 firmato in basso a destra: Eugenio Viti a tergo cartigli: Mostra del Sindacato della Sardegna; Esposizione Internazionale, Vienna; Carnegie International Exhibition, Pittsburgh; Esposizione d'arte Italiana, Budapest Provenienza: Coll. privata, Roma; coll. privata, Napoli Esposizioni: IV Mostra del Sindacato della Sardegna, Palazzo delle Belle Arti Cagliari ottobre-dicembre 1933; Esposizione Internazionale, Palazzo delle Arti Vienna 1933; Carnegie International Exhibition, Carnegie Institut,Pittsburgh 1934; Esposizione d'arte Italiana, Budapest 1936; II Mostra Sindacato Nazionale Fascista B.A., Napoli 1937 Bibliografia: II Mostra Sindacato Nazionale Fascista B.A., Napoli 1937 pag.103 n. ord.19 tav.72; M. Picone Petrusa, Eugenio Viti, Paparo Editore, Napoli 2007 – n° cat. 95 La prima produzione di Eugenio Viti fu ricondotta felicemente da Paolo Ricci all\\\’interno delle tendenze secessioniste che andavano fioccando all\\\’inizio del secolo scorso in tutta Europa: fu proprio Ricci infatti a denominare opportunamente quel gruppo di ventitré artisti di scuola napoletana i quali, percependo il Circolo Artistico Politecnico (fondato nel 1907) come un organismo non meno vetusto dell\\\’ormai compassata (ma ancora esistente) Società Promotrice di Belle Arti, decisero di riunirsi in un comitato libero da qualsiasi altra istituzione preesistente, organizzando poi la Prima Esposizione giovanile d\\\’arte di Napoli (1909); i partenopei ripeterono di fatto a circa vent\\\’anni di distanza quanto accaduto in area mitteleuropea con lo Jugendstil tedesco e con la Secessione viennese, e quest\\\’interesse si traduce in Viti in un\\\’opera divisionista quale \\\“In giardino\\\” (1910-1911), vicina a certi risultati di Klimt che il nostro autore vide certamente fra l\\\’Esposizione Universale di Bruxelles del 1910 (cui partecipò grazie all\\\’intercessione del suo maestro Vincenzo Volpe) e l\\\’Esposizione Internazionale di Roma dell\\\’anno seguente. Come tuttavia già nella capitale austriaca (e così a Monaco) si può dire che l\\\’impianto accademico di fondo, per quanto criticato fosse, mai fu abbandonato davvero del tutto, così in Campania rimase sempre in piedi una sorta di ponte fra tradizione e tendenze innovatrici: Viti finì allora per esporre più volte alle Promotrici napoletane che tanto aveva criticato coi membri della sua cerchia. Particolarmente significativa risultò per il nostro autore la partecipazione dell\\\’edizione del 1922, allorché con \\\“Calvario\\\” si verificò il fondamentale «passaggio dal luminoso linguaggio giovanile secessionista a quello caratterizzato da forti contrasti di ombra/luce mutuati dalla tradizione del Seicento napoletano» (Picone), filtrato dagli insegnamenti dell\\\’altro grande mentore del Viti, Michele Cammarano: questa temperie dominerà tutta la produzione di Eugenio tra primo dopoguerra e gli anni Trenta. A questo nuovo stile pittorico appartiene dunque anche l\\\’opera proposta, datata da Picone tra 1930 e 1934, anni in cui lavora come domestica presso casa Viti Vincenzina, modella della tela. Se tuttavia Picone ha potuto nella propria monografia sull\\\’autore servirsi solo di foto d\\\’archivio dell\\\’opera, per lei di ubicazione ignota, ricostruendone solo in parte la storia espositiva, il ritorno di questa sul mercato permette oggi di comprendere l\\\’alta opinione (assai maggiore di quanto si potesse pensare) che di essa ebbe il nostro artista, se questi tanto la fece viaggiare fra dentro e fuori l\\\’Italia.
Eugenio Viti - Campagna

Eugenio Viti - Campagna

Originale
Stima:

Prezzo:

Prezzo Netto
Numero di lotto: 137
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Eugenio Viti
(Napoli, 1881-1952)

Descrizione

Lotto n.

137

Eugenio Viti

Campagna

olio su cartone, cm 40x50

firmato Eugenio Viti in basso a destra Siamo grati alla professoressa Marinetta Picone che ci ha confermato l'autenticità del dipinto sulla base di fotografie a colori in alta risoluzione
Eugenio Viti - Modella

Eugenio Viti - Modella

Originale
Stima:

Prezzo:

Numero di lotto: 18
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Viti Eugenio (Napoli 1885 -1952) Modella olio su tela rip. su cartone cm 47x32 firmato in basso a destra: Eugenio Viti a tergo cartiglio Gall. Mediterranea, Napoli
Provenienza: Gall. Mediterranea, Napoli; Coll. privata, Napoli
Bibliografia: M.Picone Petrusa, Eugenio Viti, Paparo Editore, Napoli 2007 ��� tav. 28 n�� cat. 67
Eugenio Viti - Campagna

Eugenio Viti - Campagna

Originale
Stima:

Prezzo:

Numero di lotto: 15
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Eugenio Viti
Italy
(Napoli, 1881-1952)
Eugenio Viti
Campagna
firmato Eugenio Viti in basso a destra
olio su cartone, cm 40x50
Siamo grati alla professoressa Marinetta Picone che ci ha confermato l'autenticità del dipinto sulla base di fotografie a colori in alta risoluzione
Eugenio Viti - Giubbetto Rosso

Eugenio Viti - Giubbetto Rosso

Originale
Stima:

Prezzo:

Prezzo Lordo
Numero di lotto: 191
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Eugenio Viti
Italy
(Napoli, 1881 – 1952)

Descrizione

Lotto n.

191

Eugenio Viti

Giubbetto Rosso

olio su tela

cm 88x67

firmato "Eugenio Viti" in basso a destra

Bibliografia: Galleria Bianchi D'espinosa, catalogo della Mostra del 10/03/1984, Tav. n. 6;

Mariantonietta Picone Petrusa,"Eugenio Viti 1881-1952", Pozzuoli, Paparo 2008, pag. 90, tav. 55;

Provenienza: Napoli, collezione privata di un amico personale del pittore Vincenzo Canino

già Napoli, Galleria Bonachi d'Espinosa

già Napoli, collezione comm. Grossi
Arcadja LogoServizi
Abbonamento
Pubblicità
Aste Sponsorizzate
Abbonamento

Arcadja
Il prodotto
Follow Arcadja on Facebook
Follow Arcadja on Twitter
Follow Arcadja on Google+
Follow Arcadja on Pinterest
Follow Arcadja on Tumblr