Robert Rauschenberg

United States (Port Arthur, Texas 19252008 ) - Opere Wikipedia® - Robert Rauschenberg
RAUSCHENBERG Robert Why You Can’’t Tell

Fabiani /17-mag-2013
1.500,00 - 3.000,00
Non aggiudicato

Trova opere d’arte, risultati d’asta e prezzi di vendita dell’artista Robert Rauschenberg nelle aste italiane ed internazionali.
Consulta stime ed aggiudicazioni di Robert Rauschenberg Segui l'artista con le allerte via mail
Opere in Arcadja
2353

Alcune opere di Robert Rauschenberg

Estratte tra le 2,353 opere nel catalogo di Arcadja
Robert Rauschenberg - Senza Titolo

Robert Rauschenberg - Senza Titolo

Originale 1974
Stima:
Base d'asta:

Prezzo:

Numero di lotto: 366
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
366 RAUSCHENBERG ROBERT Port Arthur 1925 - Captiva Island 2008 senza titolo 1974 grafite, tempera e collage su carta a mano 93x59.5 cm firma e data in basso conferma di autenticit� a cura della Fondazione Rauschenberg New York nr. Rep. 74.D078 esposizioni Sonnabend Gallery Ginevra nr. Arch. SG 4133 Stima : � 14,000 - 18,000 Base d'asta: � 9,000
Robert Rauschenberg -   Fifth Force

Robert Rauschenberg - Fifth Force

Originale 1986
Stima:

Prezzo:

Prezzo Netto
Numero di lotto: 515
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Lotto n. 515 Robert Rauschenberg Port Arthur 1925 - New York 2008 Fifth Force, 1986 Bronzo, serigrafia su seta, filo cerato e palla di canno- ne, es. BAT (bon � tirer), cm. 152x38 ca. Firma e data su lato: Rauschenberg 86: marchio dell'ar- tista, data e tiratura incise: RR ````86 BAT. Esposizioni: Grandi maestri, piccole sculture, da Depe- ro a Beverly Pepper, a cura di Lara Vinca Masini, Pisto- ia, Palazzo Sozzifanti, 6 aprile - 30 giugno 2013, cat. pp. 160, 161, illustrata a colori. Edito da Graphicstudio, University of South Florida, Tampa, tiratura di 12 esemplari pi� 10 prove d'artista.
Robert Rauschenberg - Star Quarters N. I

Robert Rauschenberg - Star Quarters N. I

Originale 1971
Stima:

Prezzo:

Prezzo Netto
Numero di lotto: 10
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Lotto n. 10 Robert Rauschenberg Port Arthur 1925 - New York 2008 Star Quarters n. I, 1971 Serigrafia a colori su perspex, multiplo, es. RTP, cm. 121,2x121,2 Firma, tiratura e data in basso a sinistra: Rauschenberg RTP 71. Al verso, su un cartone di supporto: Robert Rau- schenberg / Star Quarters panel no. I / Executed at Styria Studio (a stencil).
Robert Rauschenberg - Why You Can’’t Tell

Robert Rauschenberg - Why You Can’’t Tell

Originale 1979
Stima:

Prezzo:

Numero di lotto: 433
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Robert Rauschenberg Per partecipare all' asta 1925 - 2008 Numero lotto: 433 Why you can’’t tell Data opera: 1979 Litografia off sett con collage su carta, cm. 78×58,5, es. 9/100 Firma, data, tiratura e timbro a secco “Styria Studio” in basso a sinistra;Sul verso: etichetta con descrizione. Stima: 1500 / 3000 Massima offerta pervenuta Euro:
Robert Rauschenberg - Stoned Moon Series: Moon Rose 1

Robert Rauschenberg - Stoned Moon Series: Moon Rose 1

Originale 1969
Stima:
Base d'asta:

Prezzo:

Prezzo Netto
Numero di lotto: 132
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
132 ROBERT RAUSCHENBERG Port Arthur (Texas) 22/10/1925 - 13/05/2008 Stoned Moon Series: Moon Rose 1, 1969 colore litografico su carta Arches cm. 128x87, firma e anno in basso al centro, etichetta della Multicenter Grafica (MI) al retro, edizione di 47 esemplari pi� 6 prove d'autore stampate da Stuart Henderson, opera riprodotta in una delle schede contenute nel volume "Laboratorio, progetti di immagini e raccolta di opere originali, documenti di creativit�", numero zero, aprile 1991. base d’’asta: 1.000 € stima: 2.000/2.500 €

LA BIOGRAFIA DI Robert Rauschenberg

RAUSCHENBERG Robert pittore statunitense (Port Arthur [Texas] 1925).
Dopo il servizio militare si iscrisse nel 1947 all'Art Institute di Kansas City e l'anno successivo, dopo avere frequentato l'Acadèmie Julian a Parigi, si trasferì in North Carolina, dove ebbe tra i suoi insegnanti J.
Albers.
Al principio degli anni Cinquanta fu soprattutto l'estetica della casualità del compositore J.
Cage a colpirlo e a spingerlo a collaborare con quest'ultimo alla realizzazione di quello che venne considerato il primo happening nella storia dell'arte contemporanea.
Per l'evento, che ebbe luogo nell'estate del 1952 al Black Mountain College, R.
realizzò delle tele monocrome bianche, appese al soffitto e usate come schermi di proiezione.
La realizzazione di tele monocrome, bianche o nere, rappresentò, di fronte all'eccessivo personalismo e all'introspezione che caratterizzava la pittura dei maestri dell'action painting, un momento di pausa e riflessione, con la prospettiva di recuperare un rapporto diretto con la realtà circostante.
R.
ha avviato così un recupero della tradizione del collage dadaista che, innestandosi sulla libertà espressiva del gesto pittorico dell'action painting, lo ha portato a eseguire nel 1955, inaugurando la stagione neo-dada, i primi combine paintings: opere in bilico tra scultura e pittura, tendenti a invadere lo spazio circostante e costruite con oggetti recuperati dal mondo inerte dei rifiuti, ma con un forte legame con l'universo della vita moderna.
Pezzi di stoffa, di legno, brani di fumetti e ritagli di giornale, fotografie personali o di personaggi pubblici, animali imbalsamati, riproduzioni scadenti di opere vengono incollati, assemblati sul supporto e unificati dalla pennellata gestuale dell'artista.
Bed (1955), una delle sue opere più note, non è nient'altro che il letto dell'artista, con materasso, cuscino, lenzuola e coperta, inchiodato a un asse, posto in verticale e riqualificato dalla pittura.
In questo, come in altri assemblage, spesso gli oggetti non hanno un valore nè rappresentativo nè simbolico e, privati della loro funzione pratica, assumono valore solo in qualità di concreta presenza.
L'inserimento di oggetti quotidiani nelle opere sta a significare l'accettazione della realtà contemporanea, nelle sue manifestazioni più o meno elevate, nel mondo dell'arte, prefigurando l'esplosione dopo qualche anno della pop art, della quale R., vincendo nel 1964 il premio per la pittura alla Biennale di Venezia, è stato il primo portabandiera.
Dal 1963 R.
ha iniziato a utilizzare anche la serigrafia (Barge, 1963) e a trasporre i suoi combine paintings nelle due dimensioni, riproducendoli fotograficamente su tele chimicamente preparate; nella seconda metà del decennio ha utilizzato diversi materiali, come il plexiglass e il neon, costruendo spesso degli ambienti tridimensionali, e negli anni Settanta ha prodotto collage di vaste dimensioni.
Nei decenni successivi ha proseguito le sue ricerche nella direzione ideale tracciata dalle avanguardie storiche.

Arcadja LogoProdotti
Abbonamenti
Pubblicità
Aste Sponsorizzate
Abbonamenti

Chi siamo
Il Prodotto
Follow Arcadja on Facebook
Follow Arcadja on Twitter
Follow Arcadja on Google+
Follow Arcadja on Pinterest
Follow Arcadja on Tumblr