Cookies help Arcadja providing its services: browsing the portal you accept their use.
I cookies aiutano Arcadja a fornire i suoi servizi: navigando nel portale ne accettate l'utilizzo.
Cookies disclosure/Informativa cookies

  • Art Auctions, Ventes aux Encheres Art, Kunstauctionen, Subastas Arte, Leilões de Arte, Аукционы искусства, Aste
  • Ricerche
  • Servizi
  • Iscrizione
    • Iscrizione
  • Arcadja
  • Cerca autore
  • Login

Giuseppe Antonio Pianca

Italy (1703 -  1760 )
PIANCA Giuseppe Antonio Gioco Di Putti Entro Paesaggio

Meeting Art
28-ott-2017
Trova opere d’arte, risultati d’asta e prezzi di vendita dell’artista Giuseppe Antonio Pianca nelle aste italiane ed internazionali.
Consulta stime ed aggiudicazioni di Giuseppe Antonio Pianca Segui l'artista con le allerte via mail
Opere in Arcadja
38

Alcune opere di Giuseppe Antonio Pianca

Estratte tra le 38 opere nel catalogo di Arcadja
Giuseppe Antonio Pianca - Famiglia Di Pastorelli In Riposo Con Capre

Giuseppe Antonio Pianca - Famiglia Di Pastorelli In Riposo Con Capre

Originale
Stima:

Prezzo:

Prezzo Lordo
Numero di lotto: 241
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Famiglia di pastorelli in riposo con capre Giuseppe Antonio Pianca (Agnona 1703 - Milano 1760) olio su tela, cm 90x108, in cornice scolpita e dorata. Cfr: “Lo sguardo sulla natura, Luce e paesaggio da Lorrian a Turner”, Silvana Editoriale, pag 154-155. Il quadro raffigurante una famiglia di pastorelli in riposo con due capre venne dipinto con buona probabilità durante il soggiorno dell’artista valsesiano a Genova, periodo durante il quale venne influenzato dalla pittura di Magnasco. Pianca raffigura una giovane donna con due bambini mentre sostano in un luogo impervio lungo una strada di campagna. I tre personaggi sono colti nell’atto di riposarsi, la donna con la testa poggiata sulla gamba del bambino più grande che si sta svegliando mentre il minore è ancora assopito accanto alla giovane che pare proteggerlo dall’ambiente circostante che incombe a minacciare i tre: accanto ci sono le due capre che rappresentano l’unico possesso della povera famiglia. I tratti pittorici della figura femminile risentono degli apprendimenti del periodo genovese cosi come molte Madonne dipinte nella maturità artistica del pittore. Pianca dipinge una natura ostile a cominciare dal luogo dove sostano la donna e i due bambini, un dirupo con pietre, terra e radici sino ad arrivare alle nuvole gonfie di pioggia che stanno per oscurare il cielo, presagio di un temporale che arriverà da li a poco. Nella rappresentazione agreste del dipinto non vi è nulla di romantico bensì la drammaticità dell’insicurezza e della paura, la campagna vista come un luogo violento e avverso, nemico, ma è anche l’unico riparo per i poveri o gli esclusi, un ricovero che non li protegge dalle intemperie di una fragile esistenza, di un futuro incerto e amaro, ma che gli permette però di affrontare il loro destino con eroico dolore.
Giuseppe Antonio Pianca - Famiglia Di Pastorelli In Riposo Con Capre

Giuseppe Antonio Pianca - Famiglia Di Pastorelli In Riposo Con Capre

Originale
Stima:

Prezzo:

Numero di lotto: 217
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Lotto 217 Giuseppe Antonio Pianca (Agnona 1703 - Milano 1760) olio su tela, cm 90x108, in cornice scolpita e dorata. Cfr: “Lo sguardo sulla natura, Luce e paesaggio da Lorrian a Turner”, Silvana Editoriale, pag 154-155. Il quadro raffigurante una famiglia di pastorelli in riposo con due capre venne dipinto con buona probabilità durante il soggiorno dell’artista valsesiano a Genova, periodo durante il quale venne influenzato dalla pittura di Magnasco. Pianca raffigura una giovane donna con due bambini mentre sostano in un luogo impervio lungo una strada di campagna. I tre personaggi sono colti nell’atto di riposarsi, la donna con la testa poggiata sulla gamba del bambino più grande che si sta svegliando mentre il minore è ancora assopito accanto alla giovane che pare proteggerlo dall’ambiente circostante che incombe a minacciare i tre: accanto ci sono le due capre che rappresentano l’unico possesso della povera famiglia. I tratti pittorici della figura femminile risentono degli apprendimenti del periodo genovese cosi come molte Madonne dipinte nella maturità artistica del pittore. Pianca dipinge una natura ostile a cominciare dal luogo dove sostano la donna e i due bambini, un dirupo con pietre, terra e radici sino ad arrivare alle nuvole gonfie di pioggia che stanno per oscurare il cielo, presagio di un temporale che arriverà da li a poco. Nella rappresentazione agreste del dipinto non vi è nulla di romantico bensì la drammaticità dell’insicurezza e della paura, la campagna vista come un luogo violento e avverso, nemico, ma è anche l’unico riparo per i poveri o gli esclusi, un ricovero che non li protegge dalle intemperie di una fragile esistenza, di un futuro incerto e amaro, ma che gli permette però di affrontare il loro destino con eroico dolore.
Giuseppe Antonio Pianca - Gioco Di Putti Entro Paesaggio

Giuseppe Antonio Pianca - Gioco Di Putti Entro Paesaggio

Originale
Stima:
Base d'asta:

Prezzo:

Numero di lotto: 90
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
90 GIUSEPPE ANTONIO PIANCA Agnona 1703 - Milano 1760 Gioco di putti entro paesaggio Olio su tela, 125x90 cmPer lo studio di questo pregevole dipinto ci siamo avvalsi della consulenza di Filippo Maria Ferro (che qui ringraziamo), massimo conoscitore del Pianca. Lo studioso ne ha confermato l'autografia, precisandone la derivazione dall'incisione di François Boucher "La balançoire" del 1740 circa. La tela è da collocarsi negli anni Quaranta del Settecento e sarà oggetto di futuri studi.
Giuseppe Antonio Pianca - Famiglia Di Pastorelli In Riposo Con Capre

Giuseppe Antonio Pianca - Famiglia Di Pastorelli In Riposo Con Capre

Originale
Stima:

Prezzo:

Numero di lotto: 122
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Famiglia di pastorelli in riposo con capre
Giuseppe Antonio Pianca (Agnona 1703 - Milano 1760)
olio su tela, cm 90x108, in cornice scolpita e dorata.
Cfr: “Lo sguardo sulla natura, Luce e paesaggio da Lorrian a Turner”, Silvana Editoriale, pag 154-155. Il quadro raffigurante una famiglia di pastorelli in riposo con due capre venne dipinto con buona probabilità durante il soggiorno dell’artista valsesiano a Genova, periodo durante il quale venne influenzato dalla pittura di Magnasco. Pianca raffigura una giovane donna con due bambini mentre sostano in un luogo impervio lungo una strada di campagna. I tre personaggi sono colti nell’atto di riposarsi, la donna con la testa poggiata sulla gamba del bambino più grande che si sta svegliando mentre il minore è ancora assopito accanto alla giovane che pare proteggerlo dall’ambiente circostante che incombe a minacciare i tre: accanto ci sono le due capre che rappresentano l’unico possesso della povera famiglia. I tratti pittorici della figura femminile risentono degli apprendimenti del periodo genovese cosi come molte Madonne dipinte nella maturità artistica del pittore. Pianca dipinge una natura ostile a cominciare dal luogo dove sostano la donna e i due bambini, un dirupo con pietre, terra e radici sino ad arrivare alle nuvole gonfie di pioggia che stanno per oscurare il cielo, presagio di un temporale che arriverà da li a poco. Nella rappresentazione agreste del dipinto non vi è nulla di romantico bensì la drammaticità dell’insicurezza e della paura, la campagna vista come un luogo violento e avverso, nemico, ma è anche l’unico riparo per i poveri o gli esclusi, un ricovero che non li protegge dalle intemperie di una fragile esistenza, di un futuro incerto e amaro, ma che gli permette però di affrontare il loro destino con eroico dolore.
Giuseppe Antonio Pianca - Famiglia Di Pastorelli In Riposo Con Capre

Giuseppe Antonio Pianca - Famiglia Di Pastorelli In Riposo Con Capre

Originale
Stima:

Prezzo: Non Divulgato
Numero di lotto: 42
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Descrizione Lotto
Lotto : 42
Giuseppe Antonio Pianca (Agnona 1703 - Milano 1760)
Famiglia di pastorelli in riposo con capre
olio su tela, cm 90x108, in cornice scolpita e dorata.
Cfr: �Lo sguardo sulla natura, Luce e paesaggio da Lorrian a Turner�, Silvana Editoriale, pag 154-155. Il quadro raffigurante una famiglia di pastorelli in riposo con due capre venne dipinto con buona probabilit� durante il soggiorno dell�artista valsesiano a Genova, periodo durante il quale venne influenzato dalla pittura di Magnasco. Pianca raffigura una giovane donna con due bambini mentre sostano in un luogo impervio lungo una strada di campagna. I tre personaggi sono colti nell�atto di riposarsi, la donna con la testa poggiata sulla gamba del bambino pi� grande che si sta svegliando mentre il minore � ancora assopito accanto alla giovane che pare proteggerlo dall�ambiente circostante che incombe a minacciare i tre: accanto ci sono le due capre che rappresentano l�unico possesso della povera famiglia. I tratti pittorici della figura femminile risentono degli apprendimenti del periodo genovese cosi come molte Madonne dipinte nella maturit� artistica del pittore. Pianca dipinge una natura ostile a cominciare dal luogo dove sostano la donna e i due bambini, un dirupo con pietre, terra e radici sino ad arrivare alle nuvole gonfie di pioggia che stanno per oscurare il cielo, presagio di un temporale che arriver� da li a poco. Nella rappresentazione agreste del dipinto non vi � nulla di romantico bens� la drammaticit� dell�insicurezza e della paura, la campagna vista come un luogo violento e avverso, nemico, ma � anche l�unico riparo per i poveri o gli esclusi, un ricovero che non li protegge dalle intemperie di una fragile esistenza, di un futuro incerto e amaro, ma che gli permette per� di affrontare il loro destino con eroico dolore.

LA BIOGRAFIA DI Giuseppe Antonio Pianca

PIANCA Giuseppe Antonio (Agnona, Valsesia 1703 - dopo il 1757).
L'artista venne influenzato dall'opera di A.
Magnasco, si trasferì inizialmente a Milano e in seguito si spostò a Novara.
Tra le sue opere ricordiamo "San Carlo comunica gli appestati" e il "Martirio di un santo".

Arcadja LogoServizi
Abbonamento
Pubblicità
Aste Sponsorizzate
Abbonamento

Arcadja
Il prodotto
Follow Arcadja on Facebook
Follow Arcadja on Twitter
Follow Arcadja on Google+
Follow Arcadja on Pinterest
Follow Arcadja on Tumblr