Cookies help Arcadja providing its services: browsing the portal you accept their use.
I cookies aiutano Arcadja a fornire i suoi servizi: navigando nel portale ne accettate l'utilizzo.
Cookies disclosure/Informativa cookies

  • Art Auctions, Ventes aux Encheres Art, Kunstauctionen, Subastas Arte, Leilões de Arte, Аукционы искусства, Aste
  • Ricerche
  • Servizi
  • Iscrizione
    • Iscrizione
  • Arcadja
  • Cerca autore
  • Login

Plinio Nomellini

Italy (1866 -  1943 ) Wikipedia® : Plinio Nomellini
NOMELLINI Plinio Famiglia Di Contadini E Buoi Che Arano

Meeting Art /12-giu-2016
4.000,00 - 5.000,00
4.200,00

Trova opere d’arte, risultati d’asta e prezzi di vendita dell’artista Plinio Nomellini nelle aste italiane ed internazionali.
Consulta stime ed aggiudicazioni di Plinio Nomellini Segui l'artista con le allerte via mail

 

Detto anche :

Plinionomellini

 

Opere in Arcadja
199

Alcune opere di Plinio Nomellini

Estratte tra le 199 opere nel catalogo di Arcadja
Plinio Nomellini - Nei Campi

Plinio Nomellini - Nei Campi

Originale 1888
Stima:

Prezzo:

Prezzo Netto
Numero di lotto: 565
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
PLINIO NOMELLINI (Livorno, 1866 - Firenze, 1943) Nei campi, (1888-1890) Olio su tavola, cm. 6x22 Firmato in basso a destra: P. Nomellini. Sul retro: antiche etichette con numeri di riferimento; frammento di antico catalogo riguardante il dipinto; timbro della Galleria d'Arte “La Stanzina” di Firenze. Provenienza: Firenze, collezione Nello Tarchiani; Firenze, Galleria d'Arte “La Stanzina”; Milano, collezione privata, Firenze, Galleria Pananti. Esposizioni: 2013, Firenze, Galleria Pananti Casa d'Aste, Opere scelte dell'Ottocento italiano da collezioni private, n.58. Bibliografia: 2013, A. Baboni, a cura di, Opere scelte dell'Ottocento italiano da collezioni private, catalogo della mostra, Firenze, Edizioni Pananti, n.58
Plinio Nomellini - I Daini Morti

Plinio Nomellini - I Daini Morti

Originale 1904
Stima:

Prezzo:

Prezzo Netto
Numero di lotto: 495
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Plinio Nomellini Livorno 1866 - Firenze 1943 I daini morti, (1904) Olio su cartone, cm. 27x34 Firma in basso a destra: P. Nomellini; firma e titolo al verso: Plinio Nomellini / I daini morti. Certificato su foto di Ferdinando Donzelli, Firenze, 2008. Opera registrata nell'Archivio Nomellini. Esposizioni Esposizione d'Arte nel Palazzo Corsini in Firenze, 1904, cat. p. 10, n. 137. Bibliografia Ottocento. Catalogo dell'arte italiana dell'Ottocento, n. 38, Edizioni dell'Ottocento, Metamorfosi editore, Milano, 2008, p. 357.
Plinio Nomellini - Bersaglieri In Camicia Nera

Plinio Nomellini - Bersaglieri In Camicia Nera

Originale
Stima:
Base d'asta:

Prezzo:

Numero di lotto: 53
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
PLINIO NOMELLINI Livorno, 1866 - Firenze, 1943 BERSAGLIERI IN CAMICIA NERA Olio su tela, 210 x 170 cm Firma in basso a sinistra: Plinio Nomellini Etichetta al retro della mostra “Plino Nomellini - I colori del sogno” esposta al Museo Civico “G.Fattori” - Villa Mimbelli, Livorno e alla Galleria d’’’’’’’’arte moderna di Palazzo Pitti, Firenze ESPOSIZIONI E PUBBLICAZIONI “I COLORI DEL SOGNO - NOMELLINI” A CURA DI ELEONORA BARBARA NOMELLINI, mUSEO cIVICO g. fATTORI, LIVORNO E PALAZZO pITTI GALLERIA D’’’’’’’’aRTE mODERNA, fIRENZE, 1998
Plinio Nomellini - Famiglia Di Contadini E Buoi Che Arano

Plinio Nomellini - Famiglia Di Contadini E Buoi Che Arano

Originale 1910
Stima:
Base d'asta:

Prezzo:

Prezzo Netto
Numero di lotto: 828
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
828 PLINIO NOMELLINI Livorno 06/08/1866 - Firenze 08/08/1943 Famiglia di contadini e buoi che arano, 1910 ca acquerello su carta cm 35x50, firma in basso a destra, dichiarazione d'autenticità del Dott. Philippe Daverio che ne conferma l'esposizione presso la sua galleria su certificato allegato.
Plinio Nomellini - Fossa Dell'abate

Plinio Nomellini - Fossa Dell'abate

Originale
Stima:

Prezzo:

Prezzo Lordo
Numero di lotto: 59
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Plinio Nomellini (Livorno 1866 - Firenze 1943) FOSSA DELL'ABATE olio su tavola, cm 41x41,5 firmato in basso a destra sul retro: etichetta della Collezione Renato Tassi Provenienza Collezione privata Plinio Nomellini nacque a Livorno nel 1866 e studiò all'Accademia di Firenze con Fattori. Le sue prime opere sono prettamente macchiaiole e risentono molto dell’’influsso del maestro labronico, di Lega e di Signorini. Nel 1890 si trasferì a Genova e cercando un linguaggio proprio, i suoi interessi si rivolsero ai post-impressionisti francesi; aderì al divisionismo, ricercando contatti con i simbolisti francesi, con Klimt, Jodler. La sua ricerca di luce e colore si scontra con le tendenze delle nuove generazioni, che, sulla scia di Cezanne, miravano alla riscoperta del volume, con un uso sobrio del colore. Nel 1902 si stabilì a Torre del Lago. Espose a tutte le Biennali dal 1899 e fino al 1933 alle Promotrici di Genova. Fu anche polemista e scrittore. Collaborò con Oscar Ghiglia e Giovanni Papini alla monografia su Fattori.

LA BIOGRAFIA DI Plinio Nomellini

Plinio NOMELLINI , artista italiano, nato a Livorno nel 1866.
Nel 1875 a Livorno si iscrive alla scuola d’Arte e Mestieri e contemporaneamente ai corsi di ornato e figura tenuti dal pittore Natale Betti.
Con l’aiuto del Betti ottiene, nel 1885, una borsa di studio per l’Accademia di Belle Arti di Firenze, dove è allievo di Giovanni Fattori, che segna profondamente la formazione del giovane Novellini, al quale lo legherà una solida e lunga amicizia.
A Firenze Nomellini ha anche l’occasione di conoscere Telemaco Signorini e Silvestro Lega, diventando uno degli esponenti della pittura macchiaiola.
Nel 1890 si trasferisce a Genova, dove si compie la formazione ideologica di NovelliniA Genova si avvicina agli ambienti del socialismo rivoluzionario e nel 1894 fonda il "Gruppo di Albaro", unitamente ad un gruppo di giovani amici artisti fra i quali: Angelo Balbi, Angelo Costa, Eugenio Olivari, Federico Maragliano, Giuseppe Pannasilico.
Negli anni successivi, fino al 1902, da vita ad una stagione artistica particolarmente rilevante per Genova.
Nel 1902 lascia Genova per stabilirsi a Torre del Lago, alla ricerca di pace e tranquillità, condizioni essenziali per la sua ricerca interiore.
Espone alla Quadriennale di Torino e via via alle più importanti esposizioni nazionali ed internazionali: nel 1904 all’Eesposizione di Saint Louis, nel 1909 al Salon parigino e a Monaco all’esposizione Internazionale.
Nel 1907 partecipa alla Biennale di Venezia, insieme Galileo Chini, De Albertis e Previati, allestendo la “Sala del Sogno”.
Nel 1908 si trasferisce a Fossa dell’Abate (odierno Lido di Camaiore).
Terminata la prima guerra mondiale, nel 1919, Nomellini si trasferisce nuovamente a Firenze, a Poggio Imperiale, effettuando negli anni successivi diversi soggiorni a Capri, all’Isola d’Elba e ad Ischia.
Collabora per i quotidiani toscani “La nazione” e “Il telegrafo”.
Nomellini è stato uno dei massimi esponenti della pittura macchiaiola e soprattutto divisionista, della quale diede una personale interpretazione sostituendo al puntinismo una pennellata filamentosa.
Allievo di Fattori, l’artista è conosciuto per i paesaggi, le marine, i dipinti di figura, i soggetti garibaldini, nonché per composizioni a sfondo sociale e allegorico.
Con il dipinto "Fienaioli" del 1888 conservato al Museo G.
Fattori, raggiunse una sua personale concezione del colore e dello spazio, tale da suscitare scalpore e ammirazione all’Esposizione Universale di Parigi del 1889.
Muore a Firenze nel 1943.

Arcadja LogoServizi
Abbonamento
Pubblicità
Aste Sponsorizzate
Abbonamento

Arcadja
Il prodotto
Follow Arcadja on Facebook
Follow Arcadja on Twitter
Follow Arcadja on Google+
Follow Arcadja on Pinterest
Follow Arcadja on Tumblr