Cookies help Arcadja providing its services: browsing the portal you accept their use.
I cookies aiutano Arcadja a fornire i suoi servizi: navigando nel portale ne accettate l'utilizzo.
Cookies disclosure/Informativa cookies

  • Art Auctions, Ventes aux Encheres Art, Kunstauctionen, Subastas Arte, Leilões de Arte, Аукционы искусства, Aste
  • Ricerche
  • Servizi
  • Iscrizione
    • Iscrizione
  • Arcadja
  • Cerca autore
  • Login

Hans Memling

Germany (1433 -  1494 ) Wikipedia® : Hans Memling
MEMLING Hans Segnender Christus

Palais Dorotheum
13-ott-2010
Trova opere d’arte, risultati d’asta e prezzi di vendita dell’artista Hans Memling nelle aste italiane ed internazionali.
Consulta stime ed aggiudicazioni di Hans Memling Segui l'artista con le allerte via mail
Opere in Arcadja
70

Alcune opere di Hans Memling

Estratte tra le 70 opere nel catalogo di Arcadja
Hans Memling - Cristo Benedicente (recto)

Hans Memling - Cristo Benedicente (recto)

Originale
Stima:

Prezzo: Non Divulgato
Numero di lotto: 71
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Questo Cristo benedicente posto di tre quarti verso l\’\’osservatore, come già notato da Zeri (comunicazione scritta al proprietario, 27 febbraio 1989), è una fedele derivazione dalla tavola di analogo soggetto del pittore fiammingo conservata a Genova in Palazzo Bianco e prototipo per varie altre versioni, tutte più tarde, di cui l\’\’esemplare di Philadelphia sembra essere di qualità inferiore. Dopo l\’\’iniziale apprendistato a Bruxelles accanto a Rogier van der Weyden, Hans Memling si trasferì a Bruges dove divenne rapidamente noto e ricercato ritrattista per la raffinata eleganza dei ritratti e delle pale d\’\’altare che fornivano alla potente borghesia locale un\’\’immagine ideale di ordine ed equilibrata misura in cui riconoscersi ma fu grazie ad opere di intenso slancio votivo, dalle sontuose tavole d\’\’altare alla numerose tenerissime immagini devozionali di dimensioni minori, che il pittore raggiunge i vertici più alti della propria arte. La tavola genovese, appartenuta alla collezione dei marchesi Tempi di Firenze, originariamente costituiva, come forse la nostra, lo scomparto sinistro di un dittico ad uso domestico, dove era affiancata alla figura di una Madonna in preghiera, oggi in collezione privata. Sebbene il dipinto in esame differisce dal modello ideale per alcune varianti iconografiche - il colore della veste del Redentore rossa e non bruna come quella della tavola di Genova e la posizione delle mani, la destra solo con l\’\’indice e il medio alzati e non aperta a mostrare la ferita del chiodo e la sinistra col palmo rivolto verso il petto e non vista di scorcio quasi ad indicare lo spettatore – è similare l\’\’impostazione spaziale del dipinto che rivela la ricca cultura artistica del pittore che intrattenne fecondi rapporti con la pittura italiana coeva, in particolare quella di Antonello da Messina. La tecnica della pittura ad olio, raffinatissima e in questo caso di grande qualità, fa raggiungere risultati altissimi nel delicato trattamento del volume, nella resa della luce e dell\’\’ombra ottenuta per stesure trasparenti di colore sovrapposte fino a creare un effetto di grande splendore cromatico, sia nella veste ciliegia che nell\’\’incarnato roseo del volto che l\’\’illuminazione fredda modella con decisa tensione drammatica. Sul retro del dipinto di formato ovale compare un grande trigramma monocromo \‘vbs\’\’, a simulare una sorta di altorilievo in l\’\’avorio, entro due cerchi concentrici. Formato da leggeri filatteri parzialmente srotolati a formare volute, esso va probabilmente messo in rapporto con i movimenti mistici e le confraternite religiose delle Fiandre.
Hans Memling - Segnender Christus

Hans Memling - Segnender Christus

Originale
Stima:

Prezzo:

Prezzo Lordo
Numero di lotto: 304
Altre OPERE IN ASTA
Arcadja LogoServizi
Abbonamento
Pubblicità
Aste Sponsorizzate
Abbonamento

Arcadja
Il prodotto
Follow Arcadja on Facebook
Follow Arcadja on Twitter
Follow Arcadja on Google+
Follow Arcadja on Pinterest
Follow Arcadja on Tumblr