Cookies help Arcadja providing its services: browsing the portal you accept their use.
I cookies aiutano Arcadja a fornire i suoi servizi: navigando nel portale ne accettate l'utilizzo.
Cookies disclosure/Informativa cookies

  • Art Auctions, Ventes aux Encheres Art, Kunstauctionen, Subastas Arte, Leilões de Arte, Аукционы искусства, Aste
  • Ricerche
  • Servizi
  • Iscrizione
    • Iscrizione
  • Arcadja
  • Cerca autore
  • Login

Jeff Koons

United States (1955 ) Wikipedia® : Jeff Koons
KOONS Jeff Flowers.

Capitolium Art Casa D'aste
15-lug-2013
Trova opere d’arte, risultati d’asta e prezzi di vendita dell’artista Jeff Koons nelle aste italiane ed internazionali.
Consulta stime ed aggiudicazioni di Jeff Koons Segui l'artista con le allerte via mail
Opere in Arcadja
1856

Alcune opere di Jeff Koons

Estratte tra le 1,856 opere nel catalogo di Arcadja
Jeff Koons - Hanging Heart (redgold)

Jeff Koons - Hanging Heart (redgold)

Originale
Stima:

Prezzo:

Prezzo Netto
Numero di lotto: 26
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
JEFF KOONS
York (Pennsylvania) 1955
Hanging heart (redgold), 1994-2006
poster (stampa fotografica su carta) cm. 71x50, firma in basso a destra, poster della mostra a Palazzo Grassi, vista dell'installazione alla Punta della Dogana, Francois Pinault Fondation, certificato di provenienza della Capitolium Art (BS) allegato, opera priva di cornice.
Jeff Koons - Micheal Jackson And Bubble.

Jeff Koons - Micheal Jackson And Bubble.

Originale
Stima:
Base d'asta:

Prezzo:

Numero di lotto: 373
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Jeff Koons
Micheal Jackson and bubble.
PORCELLANA
larghezza: 29,5 cm
KOONS JEFF (n. 1955) Micheal Jackson and bubble. Porcellana. Cm 29,50 x 29,50. 4500 limited edition. Al retro firma a stampa.Prodotto in occasione dei 150 anni di Bernadaud porcellane. Contenuto in confezione originale.
Jeff Koons - Flowers.

Jeff Koons - Flowers.

Originale
Stima:
Base d'asta:

Prezzo:

Prezzo Netto
Numero di lotto: 343
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Jeff Koons
Flowers.
TECNICA MISTA SU CARTA
altezza: 18 cm
larghezza: 18 cm
KOONS JEFF (n. 1955) Flowers. Tecnica mista su carta. Cm 18,00 x 18,00. Invito alla mostra Flowers by Jeff Koons and Andy Warhol, tenutasi presso la Gagosian Gallery, New York, tra 11 novembre e 21 dicembre 2002. Firma al centro.
Jeff Koons - Puppy Vase

Jeff Koons - Puppy Vase

Originale -
Stima:

Prezzo:

Prezzo Netto
Numero di lotto: 290
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Descrizione Lotto

Lotto : 290

Jeff Koons (1955)

Puppy Vase

scultura in ceramica, nr. 1906 di un edizione limitata di 3000 pezzi

Autentica di Alessandra Villari del 16-2-2012. Autentica di Luciano Amadori, rappresentante legale degli eredi aventi diritto d'autore su tutta l'opera dell'artista Fortunato Depero, del 1/12997
Jeff Koons - Split - Rocker

Jeff Koons - Split - Rocker

Originale 2000
Stima:

Prezzo:

Prezzo Netto
Numero di lotto: 35
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Jeff Koons

Per partecipare all' asta

(New York 1955)

Numero lotto:
35

Split - Rocker

Data opera: 2000

Multiplo in plexiglas, h. cm. 7,5

Sul verso: firma.Sotto la base: descrizione.

Stima: Offerta libera

Massima offerta pervenuta Euro:

LA BIOGRAFIA DI Jeff Koons

Jeff KOONS , artista statunitense, nasce a York (Pennsylvania) il 21 gennaio del 1955.
Incoraggiato dai genitori nella sua passione per la pittura, prende lezioni private e aiuta il padre nell’allestire il suo negozio di arredamento.
Dal 1975 al 1976 studia all’Art Institute di Chicago: tra i suoi insegnanti c’è il pittore Ed Pasche del quale diventa assistente di studio.
Ancora studente non esita a chiamare Salvador Dalí al telefono per chiedergli un breve incontro.
Frequenta il Maryland Institute College of Art di Baltimora dove si diploma nel 1976.
Trasferitosi a New York l’anno dopo, Koons trova una scena culturale molto vivace che contribuisce a modificare le sue passioni pittoriche verso elementi meno tradizionali.
Lavora come assistente alle relazioni con il pubblico al MoMA e, successivamente, diventa venditore di fondi comuni d’investimento prima di cominciare la sua carriera artistica.La prima occasione importante arriva nel 1980 con un intervento nelle vetrine del New Museum, nella vecchia sede di Broadway, dove Koons espone The New, una particolare installazione realizzata con degli aspirapolvere che stabilisce una singolare coincidenza con l'intervento di Andy Warhol nelle vetrine del grande magazzino Bonwit Teller a New York nel 1961.
Negli anni Ottanta il lavoro di Jeff Koons viene alternativamente etichettato come neo-geo e neo-pop, visto che, al pari degli artisti pop, Koons utilizza le proprie opere per riflettere sulle dinamiche capitaliste del mondo contemporaneo, su una società occidentale dominata dal desiderio per le immagini narcisistiche e per lo sconfinato mondo delle merci.Con sculture e installazioni Koons rielabora e rivoluziona la tradizione modernista del secolo appena trascorso, utilizzando e rinnovando l’eredità dei readymade di Duchamp e delle appropriazioni della pop art.Nel novembre del 1986 il gruppo di artisti legato alla galleria (Halley, Koons, Vaisman e Ashley Bickerton) espone da Ileana Sonnabend contribuendo a revitalizzare uno spazio di prestigio che non offriva novità da molti anni.
Per Koons, il passaggio da Ileana Sonnabend rappresenta il primo passo verso la consacrazione di “artista degli anni Ottanta” e l’inizio di una lunga collaborazione, seppure non esclusiva.
Dopo aver cominciato ad esporre da Ileana nel 1986, ha fatto molte più mostre in Europa, vi ha trascorso molto più tempo e ho anche cominciato a produrre lì le cose.
Ma il rapporto con Sonnabend è sempre stato una faccenda che riguardava l'arte, non il denaro o la vendita.
(Katy Siegel, 80s Then, Artforum, marzo 2003).
E' una tipica strategia di Koons, infatti, quella di non dipendere da un solo gallerista, ma di coinvolgere nello stadio produttivo anche altre figure che ne promuovono il lavoro trovando i fondi necessari alla realizzazione e rendendo spesso partecipi, anche in fase di pre-produzione, i principali collezionisti Nel 1992 viene organizzata la prima retrospettiva dedicata all’artista americano con una mostra itinerante che prevede musei prestigiosi quali il San Francisco Museum of Modern Art, il Walker Art Center di Minneapolis, lo Stedelijk Museum di Amsterdam, l’Aarhus Kunstmuseum in Danimarca e la Staatsgalerie di Stoccarda.Il 1992 è anche l’anno in cui Koons realizza una delle immagini più popolari della sua carriera.
Puppy, è un West Highland White Terrier alto tredici metri e composto da un’armatura capace di contenere 70.000 fiori, nelle parole dell’artista un simbolo di amore, calore e felicità.
Viene esposto nel cortile del castello barocco di Arolsen, a poca distanza da Kassel dove, in contemporanea, Jan Hoet aveva curato Documenta 9.
Dopo la prima tedesca, Puppy viene ricostruito nel 1995 nella zona portuale di Sydney con una nuova struttura in acciaio che comprende un sistema d’irrigazione interno.
Nel 1997, l’opera viene acquistata dalla Solomon R.
Guggenheim Foundation che la colloca davanti al Guggenheim Museum di Bilbao.
Nel 2000, Puppy è in tournee a New York dove per tutta l’estate resta a guardia del Rockefeller Center prima di tornare a Bilbao.
Nel 1991 ha sposato Ilona Staller (nota anche come Cicciolina) con cui ha avuto un figlio nel 1992 di nome Ludwig.
L'unione non è durata molto ed ora i due sono divorziati.
Sono molte le opere di carattere hard dell'artista con scene di sesso ispirate dalla moglie e spesso con lui come coprotagonista.Nel 2001, Chirac lo ha nominato Chevalier de la Légion d'Honneur.

Arcadja LogoServizi
Abbonamento
Pubblicità
Aste Sponsorizzate
Abbonamento

Arcadja
Il prodotto
Follow Arcadja on Facebook
Follow Arcadja on Twitter
Follow Arcadja on Google+
Follow Arcadja on Pinterest
Follow Arcadja on Tumblr