Cookies help Arcadja providing its services: browsing the portal you accept their use.
I cookies aiutano Arcadja a fornire i suoi servizi: navigando nel portale ne accettate l'utilizzo.
Cookies disclosure/Informativa cookies

  • Art Auctions, Ventes aux Encheres Art, Kunstauctionen, Subastas Arte, Leilões de Arte, Аукционы искусства, Aste
  • Ricerche
  • Servizi
  • Iscrizione
    • Iscrizione
  • Arcadja
  • Cerca autore
  • Login

Renato Guttuso

Italy (Bagheria, Palermo 1912 -  Roma 1987 ) Wikipedia® : Renato Guttuso
GUTTUSO Renato Figure E Volti

Galleria Pananti Casa d'Aste /13-feb-2016
4.500,00 - 5.500,00
4.400,00

Trova opere d’arte, risultati d’asta e prezzi di vendita dell’artista Renato Guttuso nelle aste italiane ed internazionali.
Consulta stime ed aggiudicazioni di Renato Guttuso Segui l'artista con le allerte via mail
Opere in Arcadja
1949

Alcune opere di Renato Guttuso

Estratte tra le 1,949 opere nel catalogo di Arcadja
Renato Guttuso - Donna Che Ride

Renato Guttuso - Donna Che Ride

Originale 1963
Stima:

Prezzo:

Numero di lotto: 89
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
RENATO GUTTUSO (Bagheria 1912 - Roma 1987 – Biografia su Wikipedia ) “Donna che ride” 1963 Olio su tela cm. 87,00x72,00 Firma in basso a destra. Firma ed anno a tergo dell'opera. Pubblicato su Catalogo Generale R. Guttuso, pag. 266 Vol.2. Al retro: Etichetta dei Pittori Italiani d'oggi, seconda esposizione organizzata per la "Quadriennale d'arte" di Roma; Teheran, Gennaio 1966. Verbale di perizia su foto rilasciato dalla Galleria Pace redatto da Gimmi Stefanini, Esperto e Perito d'Arte (CTU) di Tribunali italiani e stranieri.
Renato Guttuso - Nudo Addormentato

Renato Guttuso - Nudo Addormentato

Originale 1960
Stima:
Base d'asta:

Prezzo:

Prezzo Netto
Numero di lotto: 23
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
GUTTUSO RENATO (1912 - 1987) Nudo addormentato. 1960. Olio su tela. Cm 80,00 x 100,00. Firma in basso a destra. Firma e anno al reto. Autentica su fotografia a cura di Bonelli Arte, Canneto Sull'Oglio ( Mantova). Pubblicazioni: catalogo della mostra, Maestri del '900, tenuta presso Palazzo Callas, Sirmione dal 29 Luglio al 31 Agosto 2011, pag.16; Catalogo Ragionato dei dipinti di Renato Gusttuso, Mondadori Edizioni, Tomo n.3, pag. 50. . Cornice presente
Renato Guttuso - La Vedova Del Bracciante Agostino Novello Ucciso Dalla Polizia Di Montescaglio

Renato Guttuso - La Vedova Del Bracciante Agostino Novello Ucciso Dalla Polizia Di Montescaglio

Originale 1949
Stima:

Prezzo:

Numero di lotto: 612
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Renato Guttuso La vedova del bracciante Agostino Novello ucciso dalla polizia di Montescaglio 1949 Olio su tela, cm. 26,5x23 Firmato in basso a sinistra; Sul verso: firma, data e titolo. Autentica dell'Archivio Guttuso su foto con timbro a secco e Archivio n° 1815411676. Esposizione: "Renato Guttuso - Opere scelte 1935-1986", 11 Marzo - 11 Giungo 2005, Mazzoleni Galleria D'Arte, Torino, pubblicato sul catalogo della mostra a pag. 59.
Renato Guttuso - Figure E Volti

Renato Guttuso - Figure E Volti

Originale
Stima:

Prezzo:

Prezzo Netto
Numero di lotto: 510
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
RENATO GUTTUSO (Bagheria, 1912 - Roma, 1987) Figure e volti Tecnica mista su carta, cm. 68x98 Firma in basso a destra. Bibliografia: 2006, Arte moderna e contemporanea, vol II - Artisti di Corrente. Bruno Cassinari, Renato Guttuso, Giuseppe Migneco, Aligi Sassu, Editore Sangiorgio, pagg. 36-37.
Renato Guttuso - L'amore (l'abbraccio)

Renato Guttuso - L'amore (l'abbraccio)

Originale 1970
Stima:
Base d'asta:

Prezzo:

Prezzo Netto
Numero di lotto: 204
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
GUTTUSO RENATO (1912 - 1987) L'amore (L'abbraccio). 1970. Litografia a colori su pietra e zinco. Cm 47,00 x 63,00. 30/75. Tiratura e firma a matita in basso. Stampatore ed Editore Teodorani, Milano. Presente timbro a secco in basso a sinistra. Bibliografia: Catalogo n.2 Bolaffi 1970 - 1971. Opera pubblicata sul Volume Guttuso, opera grafica a cura di Giorgio Soavi, Club Amici dell'Arte Editore, Milano 1978, pag. 78 tav. 129.

LA BIOGRAFIA DI Renato Guttuso

GUTTUSO Renato da Bagheria , 1912, a Roma, 1987.
In questo arco di tempo si svolge la parabola esistenziale e artistica di Renato Guttuso.
Nasce a Bagheria, in Sicilia, nel 1912 (lo stesso anno di Aligi Sassu).
La sua esistenza vira da un'ipotetica laurea in legge alla carriera di pittore.
Dai primi quadri raffiguranti i suoi contadini siciliani e compaesani, sino al celebre "Fuga dall'Etna" del 1937, o all'altrettanto celebre Vuccirria, il mercato popolare di Palermo.
Già da ora, il pittore insegue un'esecuzione prettamente figurativa a cui fanno da corposo contraltare contenutistico temi ancorati al mondo contadino, rurale, popolare: temi sociali o soggetti dichiaratamente politici.
Poi giunge a Roma e forma un gruppo con i pittori Birolli, Fontana e Persico.
Scoppia la seconda guerra mondiale e l'artista dipinge una serie di quadri dal titolo "Gott mit Uns", "Dio è con noi", motto inciso sulle fibbie dei soldati tedeschi.
La sue verve di polemista affiora di prepotenza.
Guttuso non tradirà mai la sua personale "campagna di idee", che raggiungerà l'acme con "I funerali di Togliatti", opera manifesto dell'antifascismo.
Nel dopoguerra segue stilisticamente il primo periodo di Pablo Picasso, quello cosiddetto "Blu".
Nel 1946 fonda con Birolli, Vedova, Morlotti, Turcato il Fronte Nuovo delle Arti.
Nel 1968 esegue quadri che riflettono la situazione europea e francese.
Si reca a Parigi dove ritrae i giovani nelle prime marce di protesta in quello che diverrà nel tempo il leggendario "maggio francese".
Dal 1969 vive stabilmente a Roma, nella leggendaria via Margutta, la strada dei pittori, con la sua compagna Marta Marzotto, la splendida contessa ex mondina e modella.
E' il periodo è per così dire - intimo dell'artista.
Inizia ora infatti una serie di quadri prettamente autobiografici, tra i quali spicca forse uno dei suoi capolavori, "Strega Malinconica", del 1982.
Guttuso è un pittore che nonostante viva in un lasso di tempo fitto di mutamenti, sociali e culturali, e nonostante li viva tutti da assoluto protagonista, non cambia il proprio stile figurativo.
Rimane in fondo sempre il pittore illuminato dalla sua rigogliosa e stellante Sicilia.
La sua umanità è dipinta sempre con un tortuoso plasticismo.
Nella forma umana, nervosa e tesa, ma sempre riconoscibile, e che lui concentra nella tela, c'è già tutto il dolore del mondo.

Arcadja LogoServizi
Abbonamento
Pubblicità
Aste Sponsorizzate
Abbonamento

Arcadja
Il prodotto
Follow Arcadja on Facebook
Follow Arcadja on Twitter
Follow Arcadja on Google+
Follow Arcadja on Pinterest
Follow Arcadja on Tumblr