Cookies help Arcadja providing its services: browsing the portal you accept their use.
I cookies aiutano Arcadja a fornire i suoi servizi: navigando nel portale ne accettate l'utilizzo.
Cookies disclosure/Informativa cookies

  • Art Auctions, Ventes aux Encheres Art, Kunstauctionen, Subastas Arte, Leilões de Arte, Аукционы искусства, Aste
  • Ricerche
  • Servizi
  • Iscrizione
    • Iscrizione
  • Arcadja
  • Cerca autore
  • Login

Jean-Baptiste Greuze

France (Tournus 1725 -  Paris 1805 ) Wikipedia® : Jean-Baptiste Greuze
GREUZE Jean-Baptiste La Pudeur Agacante – Il Pudore Molesto

Palais Dorotheum
6-ott-2009
Trova opere d’arte, risultati d’asta e prezzi di vendita dell’artista Jean-Baptiste Greuze nelle aste italiane ed internazionali.
Consulta stime ed aggiudicazioni di Jean-Baptiste Greuze Segui l'artista con le allerte via mail

 

Detto anche :

Greuze Jean-Bapt.

Greuze Jean Baptiste

 

Opere in Arcadja
985

Alcune opere di Jean-Baptiste Greuze

Estratte tra le 985 opere nel catalogo di Arcadja
Jean-Baptiste Greuze - Testa Di Giovinetta Volta A Sinistra

Jean-Baptiste Greuze - Testa Di Giovinetta Volta A Sinistra

Originale
Stima:
Base d'asta:

Prezzo:

Prezzo Lordo
Numero di lotto: 862
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Jean-Baptiste Greuze (Tournus, 1725 - Parigi, 1805) [da] Testa di giovinetta volta a sinistra Controprova da originale a matita rossa su carta vergellata color sabbia. mm 330x270. Applicata a pieno su vecchio supporto, con cornice di carta grigio-verde e filetti ad inchiostro ed acquerello bruno, recante al verso la scritta "Greuze" a matita in antica grafia. -
Jean-Baptiste Greuze - Testa Di Giovinetta Al Vento

Jean-Baptiste Greuze - Testa Di Giovinetta Al Vento

Originale
Stima:

Prezzo:

Prezzo Netto
Numero di lotto: 307
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Jean Baptiste Greuze (studio di) Tournus 1724 - Parigi 1805 Testa di giovinetta al vento Olio su tela, cm. 50x41 Greuze dipinse durante la sua carriera numerosi ritratti detti "tête d'expression" in cui poneva l'accento sull'effetto psicologico del rappresentare stati d'animo. Il pittore aveva raggiunto un grande successo ai Salons con dipinti di genere raffiguranti i temi degli affetti familiari in scene d'interno con varie figure. La dimensione di questi ritratti era in genere quella della nostra tela, segno di una destinazione domestica. Verso il 1780, seguendo la moda classicheggiante del tempo, iniziò a dipingere ritratti femminili con vestiti "all'antica", di aspetto "aristocratico, come il Ritratto di Sophie Arnould (1876) della Wallace Collection di Londra. Tuttavia accanto a questi ritratti "all'antica" Greuze continua a dipingere teste di giovani e adolescenti popolani, come il nostro dipinto in cui la giovane popolana è colta con i capelli e le vesti al vento, anticipando così il gusto romantico, che sarebbe poi succeduto al Neoclassicismo dopo i primi decenni dell'Ottocento. La pennellata libera e veloce distacca questo dipinto dai consueti ritratti e copie eseguiti dai seguaci e dagli imitatori, assegnando l'opera a un esecutore vicino al maestro. Bibliografia di riferimento John Rivers, Greuze and his Models, Hutchinson, London, 1912; Anita Brookner, Greuze. The Rise and Fall of an Eighteenth - Century Phenomen, Elek, London, 1972.
Jean-Baptiste Greuze - Ragazza Con Fiore In Mano

Jean-Baptiste Greuze - Ragazza Con Fiore In Mano

Originale 1805
Stima:
Base d'asta:

Prezzo:

Numero di lotto: 186
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
JEAN BAPTISTE GREUZE (Tournus, 1725 – Parigi, 1805) Ragazza con fiore in mano Olio su tela, 65,5 x 55 cm L\’\’\’\’\’\’\’\’opera è attribuita al pittore francese Greuze che, dopo la prima formazione a Lione e a Parigi, riscosse un discreto successo al Salon del 1755 con il dipinto Padre di famiglia che spiega la Bibbia ai figli. Si spostò in Italia dove subì poche influenze artistiche e, una volta in Francia, conobbe Diderot che lo indirizzò verso la pittura di gusto drammatico. L\’\’\’\’\’\’\’\’ artista si dedicò a diversi generi, da quello storico producendo Settimio Severo rimprovera Caracalla, al ritratto ma venne accettato solo come pittore di genere. Questa raffigurazione appartiene a quella produzione dell\’\’\’\’\’\’\’\’artista che consiste in stuzzicanti immagini di fanciulle in cui l\’\’\’\’\’\’\’\’innocenza si confonde con un senso di erotismo. La ragazza è raffigurata seminuda, il vestito è aperto mostrando perfettamente il seno della giovane che si porta sul petto una mano nella quale stringe un fiore. Le guance rosate rimandano ad un senso di malizia tradita dalla posizione della fanciulla che sembra abbandonarsi inerme su un morbido telo, e dallo sguardo quasi perso nel vuoto che esprime una forte introspezione psicologica. Il volto così delicato manifesta una bellezza pura, innocente, come il fiore che stringe, immediata metafora della sua verginità, in contrasto con un celato erotismo.
Jean-Baptiste Greuze - Accordo Di Matrimonio Al Villaggio

Jean-Baptiste Greuze - Accordo Di Matrimonio Al Villaggio

Originale
Stima:
Base d'asta:

Prezzo:

Prezzo Lordo
Numero di lotto: 225
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Jean-Baptiste Greuze (Tournus, 1725 - Parigi, 1805)

Accordo di matrimonio al villaggio.

1750 ca.

Acquerello su carta vergata, montato su tela antica (sec. XIX); cm. 50,5x65,5. Il montaggio su tela risale al XIX. Sul verso della tela è una iscrizione manoscritta a pastello matita colorata azzurro-verde su tre linee: \“Jean-Baptiste Greuze Tours 1724/Die Dorfl[…] (Accordée de village)/[…] 1866, 545, 548\”. L\’\’opera proviene da una collezione tedesca non identificata alla quale si riferisce probabilmente la data 1866 dell\’\’iscrizione.
Ottime condizioni di conservazione: una piccola gora di umidità è visibile sul retro della tela ma non ha intaccato l\’\’acquerello. Si aggiunge: cornice in legno intagliato e modanato dorato e dipinto di nero con vetro (sec. XIX).
Jean-Baptiste Greuze - La Pudeur Agacante – Il Pudore Molesto

Jean-Baptiste Greuze - La Pudeur Agacante – Il Pudore Molesto

Originale 1805
Stima:

Prezzo:

Prezzo Netto
Numero di lotto: 114
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Jean Baptiste Greuze
(Tournus 1725- Parigi 1805) La Pudeur Agacante – Il pudore molesto, olio su tela, cm 47 x 39, in cornice

Perizia: dott. Edgar Munhall, Frick
Collection, New York, autore del catalogo delle opere di Greuze
(luglio 2009). Provenienza: proprietà di una famiglia svedese dal
1790 ca. Cfr. Bibliografia: J. Martin, C. Masson, Catalogue
raisonné de l'oeuvre peint et dessiné de Jean-Baptiste Greuze, in:
C. Mauclair, Jean Baptiste Greuze, Paris 1906, n. 766. In questo
dipinto, che soltanto di recente Edgar Munhall ha potuto attribuire
a JeanBaptiste Greuze, si esprimono in maniera esemplare le qualità
che già vita natural durante fondarono la fama dell'artista.
Soprattutto lo sguardo riservato ma provocante della giovane
esprime quella tensione erotica che i contemporanei, primo fra
tutti Denis Diderot, tanto apprezzavano nei lavori del pittore,
oltre alle frequenti espressioni di religiosità. Dopo aver lavorato
a Lione presso il lionese Grandon, grazie alla protezione di
Silvestre il giovane Greuze divenne allievo di Charles Joseph
Natoires all\’\’\’\’Accademia di Parigi. Nel 1755 ne divenne Associé e
partecipò pertanto al Salone.. L\’\’\’\’elemento innovatore nelle sue
opere, alla metà del Settecento in un\’\’\’\’epoca di rigide categorie
accademiche, era accanto all\’\’\’\’emotività sensibile soprattutto il
fatto che egli con grande empatia, come emerge anche dal nostro
dipinto, mettesse allo stesso livello dei genere dei quadri di
storie le scene di genere, non soltanto per l\’\’\’\’osservazione precisa
ma anche per la composizione e il formato delle opere. La grande
popolarità del nostro dipinto fra i contemporanei può spiegare il
fatto che Edgar Munhall ne abbia identificato una copia nella
William Rockhill Gallery of Art, Kansas City. Il nostro dipinto fu
probabilmente realizzato per un committente privato. Di particolare
interesse in tal contesto è la provenienza svedese del dipinto. F
Greuze era infatti molto popolare tra i francofili del suo secolo,
primo fra tutti l\’\’\’\’ambasciatore svedese conte Sparre, che già nel
1770 aveva acquistato un celebre dipinto dell\’\’\’\’artista e che
potrebbe senz\’\’\’\’altro essere il committente anche del dipinto in
oggetto. Già nel 1765 Greuze si era dedicato al tema del \“Pudeur
Agacante\”, laddove nell\’\’\’\’opera in oggetto, oltre alle
trasformazioni compositive, si osserva anche un allontanamento
stilistico dal realismo più grossolano del rococò verso il più
elegante neoclassicismo francese. Accanto alla tavolozza più
misurata rispetto alle interpretazioni precedenti del tema, nel
nostro dipinto il pittore attenua anche l\’\’\’\’espressione provocante
della fanciulla, "and refined its hearty realism into something
more etheral" (E. Munhall nella sua perizia del luglio 2009). Il
primo confronto di Greuze con questo tema fu venduto probabilmente
già nel sesto decennio del Settecento ad un collezionista della
Francia del sud, e si trova oggi nel Musée Fabre a Montpellier.
Considerata la popolarità della prima versione, acquista
particolare importanza la riscoperta di quest\’\’\’\’opera successiva,
realizzata intorno al 1785 nella fase della maturità creativa di
Greuze.

LA BIOGRAFIA DI Jean-Baptiste Greuze

GREUZE Jean-Baptiste nato a Tournus nel 1725 e morto a Parigi nel 1805.
Pittore francese, si formò all'Accademia parigina con Ch.
-I.
Natoire, presto lasciò i tradizionali temi allegorici e mitologici per dedicarsi ad una pittura di genere domestico e borghese, traendo spunti dalla pittura olandese traducendoli in toni moraleggianti e non esenti da sentimentalismo.
Tra le sue opere: "Il figlio ingrato", "Il ritorno dell'ubriaco", "Settimio Severo che rimprovera Caracalla", "La brocca rotta" e "Madame Greuze".

Arcadja LogoServizi
Abbonamento
Pubblicità
Aste Sponsorizzate
Abbonamento

Arcadja
Il prodotto
Follow Arcadja on Facebook
Follow Arcadja on Twitter
Follow Arcadja on Google+
Follow Arcadja on Pinterest
Follow Arcadja on Tumblr