Alberto Burri

Italy (Città Di Castello 1915Nizza 1995 ) - Opere Wikipedia® - Alberto Burri
BURRI Alberto Senza Titolo

Sant'Agostino /17-nov-2014
80.000,00 - 120.000,00
114.000,00

Trova opere d’arte, risultati d’asta e prezzi di vendita dell’artista Alberto Burri nelle aste italiane ed internazionali.
Consulta stime ed aggiudicazioni di Alberto Burri Segui l'artista con le allerte via mail
Opere in Arcadja
578

Alcune opere di Alberto Burri

Estratte tra le 578 opere nel catalogo di Arcadja
Alberto Burri - Cretto Nero E

Alberto Burri - Cretto Nero E

Originale 1971
Stima:

Prezzo:

Numero di lotto: 144
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
ALBERTO BURRI (Città di Castello 1915 - Nizza 1995) Cretto nero E, 1971 Acquaforte Acquatinta su carta Fabriano Rosaspina, ex. X/XV, cm. 68 x 97 Firma in basso al centro Editore e Stampatore '2RC', Roma In teca di plexiglass PROVENIENZA Collezione privata, Roma BIBLIOGRAFIA M. Calvesi/C. Sarteanes, Burri, Grafica Opera Completa, Petruzzi Editore, Città di Castello 2003 pp. 68-69-75 Burri, Opere Grafiche 1959/81,2RC Editrice, Roma 1981 p. 27 Collezione Burri, Fondazione Palazzo Albizzini. Petruzzi Editore, Città di Castello 1986, p. 144/145, n. 135
Alberto Burri - Senza Titolo.

Alberto Burri - Senza Titolo.

Originale 1988
Stima:
Base d'asta:

Prezzo: Non Divulgato
Numero di lotto: 86
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Alberto Burri Senza titolo. 1988 Serigrafia altezza: 70 cm larghezza: 100 cm BURRI ALBERTO (1915 - 1995) Senza titolo. 1988. Serigrafia. Cm 100,00 x 70,00. 18/50. Tiratura in basso a sinistra. Firma in basso a destra. Dimensione lastra: cm 60x95,3. Autentica a cura di Mastrogiacomo editore, Padova, come da documentazione allegata all' opera. Cornice presente
Alberto Burri - Combustione 1-6

Alberto Burri - Combustione 1-6

Originale 1965
Stima:

Prezzo:

Prezzo Netto
Numero di lotto: 137
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Descrizione Lotto n. 137 Alberto Burri Combustione 1-6 n. 6 acquaforte, acquatinta su carta Fabriano Rosaspina cm 64x48,5 ca. (ciascun foglio) - misure parti stampate: cm 52x28, cm 53x40, cm 48x37, cm 38x31, cm 46x32, cm 39x37 Eseguite nel 1965 Edizione per esposizione non numerata Edizione realizzata nel 1965 dalla Stamperia 2RC, Roma Provenienza: Arco d'Alibert, Roma Esposizioni: Marlborough Gallery, Roma
Alberto Burri - Senza Titolo

Alberto Burri - Senza Titolo

Originale
Stima:

Prezzo:

Prezzo Netto
Numero di lotto: 232
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
BURRI ALBERTO Città di Castello (PG) 1915 - 1995 F Senza titolo 20,3x23,5 tecnica mista e juta su tavola Opera in corso di verifica di archiviazione presso la Fondazione Burri Bibl.:D. Purificato, Una sorta di mito, in Poliedro. Rassegna mensile d'arte, ottobre 1973, pag. 60, opera pubblicata Allegata lettera recante timbro della rivista Poliedro a firma del direttore, nella quale si specifica che l'opera fu donata dal poeta e critico Raffaele Carrieri al direttore della rivista.
Alberto Burri - Senza Titolo

Alberto Burri - Senza Titolo

Originale
Stima:

Prezzo:

Prezzo Lordo
Numero di lotto: 188
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
BURRI Alberto Città di Castello 1915 Nizza 1995 Senza titolo acquaforte a colori cm. 70 x 50 C.Sarteanesi 'Burri Grafica - opera completa', Fondazione Palazzo Albizzini, Città di Castello, 2003, p.127. Burri - opere grafiche 1959-81', Palazzo pubblico, Siena, 2RC Editrice, 1981, p.51 Edizioni 'Il segnapassi', Pesaro. Carta Fabriano Edizione di 90 esemplari Firma 'Burri' (in basso a destra)

LA BIOGRAFIA DI Alberto Burri

Pittore italiano (Città di Castello 1915 - Roma 1995).
Laureato in medicina, si dedicò compiutamente alla pittura solo alla fine della seconda guerra mondiale, rinunciando completamente alla professione di medico.
Iniziò infatti a dipingere nel 1944 mentre era prigioniero degli Americani nel campo di concentramento a Hereford, in Texas, e non abbandonò più questa attività.
Nel 1946 si stabilì a Roma dove, dopo due anni, tenne la sua prima personale alla galleria La Margherita.
Nel 1951 partecipò, con G.
Capogrossi, M.
Ballocco ed E.
Colla, alla fondazione del gruppo Origine, un sodalizio durato pochi anni, nato all'insegna di una comune poetica incentrata sulla necessità di attingere, per fare arte, alla natura primordiale della realtà, alle forme organiche, essenziali e primarie.
A quel periodo risalgono i suoi primi, famosissimi, Sacchi: invece di utilizzare la tradizionale materia cromatica, B., estremamente affascinato dalle potenzialità espressive del materiale, dispose elegantemente sul supporto pezze di ruvida tela di iuta.
Già in precedenza egli aveva utilizzato materiali poveri nelle sue opere, dando vita ai cicli dei Catrami (1949) e delle Muffe (1950).
Nel 1951 prese parte alla mostra Arte astratta e concreta in Italia organizzata alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma.
Proseguendo nella sperimentazione dei più disparati materiali, che sapientemente accostati giungono ad esiti non soltanto espressivamente molto intensi, ma anche esteticamente ineccepibili, B.
a partire dalla metà degli anni Cinquanta realizzò: le Combustioni e i Legni; dal 1958 i Ferri; negli anni Sessanta le Plastiche, in cui spinse ad esiti estremi il processo di combustione.
Nel 1964 ricevette il Premio Marzotto, nel 1965 il Gran Premio alla VIII Biennale di San Paolo e nel 1966 gli fu dedicata una mostra al Museum of Modern Art di New York con Lucio Fontana.
A partire dal 1973 si dedicò alla serie dei Cretti, realizzati con segatura pressata e colla e infine, in anni più recenti, i Cellotex, con cui partecipò alla settima edizione dei Documenta di Kassel nel 1982.
Fu anche scenografo e realizzò le scene per alcuni balletti del Teatro alla Scala di Milano e per la messa in scena dell'Avventura di un povero cristiano di Ignazio Silone.

Arcadja LogoProdotti
Abbonamenti
Pubblicità
Aste Sponsorizzate
Abbonamenti

Chi siamo
Il Prodotto
Follow Arcadja on Facebook
Follow Arcadja on Twitter
Follow Arcadja on Google+
Follow Arcadja on Pinterest
Follow Arcadja on Tumblr