Alighiero Boetti

Italy (Torino 1940Roma 1994 ) - Opere Wikipedia® - Alighiero Boetti
BOETTI Alighiero La Metà E Il Doppio

Sotheby's /27-mag-2014
120.000,00 - 180.000,00
241.500,00

Trova opere d’arte, risultati d’asta e prezzi di vendita dell’artista Alighiero Boetti nelle aste italiane ed internazionali.
Consulta stime ed aggiudicazioni di Alighiero Boetti Segui l'artista con le allerte via mail

 

Detto anche :

Alighiero E Boetti

 

Opere in Arcadja
1341

Alcune opere di Alighiero Boetti

Estratte tra le 1,341 opere nel catalogo di Arcadja
Alighiero Boetti - I Fregi E Gli Sfregi

Alighiero Boetti - I Fregi E Gli Sfregi

Originale
Stima:
Base d'asta:

Prezzo:

Numero di lotto: 84
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
BOETTI ALIGHIERO (Torino 1940 - Roma 1994) "I fregi e gli sfregi" anni '90 Arazzo cm. H: 20.00 L: 21.00 Firma al retro. Verbale di perizia su foto numero 1377 rilasciato da Galleria Pace Srl a firma Gimmi Stefanini, perito d'arte del tribunale di Milano e Lugano. Già asta Pace numero 50 del 15/03/2001, pubblicato in catalogo. Autenticato direttamente dal Maestro alla Galleria Pace circa nei primi anni '90.
Alighiero Boetti - Maschio Femmina

Alighiero Boetti - Maschio Femmina

Originale 1973
Stima:

Prezzo:

Prezzo Netto
Numero di lotto: 343
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Alighiero Boetti Maschio Femmina 1973 FROTTAGE E COLLAGE SU CARTA altezza: 50 cm larghezza: 70 cm Alighiero Boetti Torino 1940 - Roma 1994 Maschio Femmina, 1973 Frottage e collage su carta, cm. 50x70 Firma e data in alto: Alighiero e Boetti nove su quarantanove. Settantatre. Al verso, su una tavola di supporto: timbro Giorgio Persano: due timbri Studio Oggetto, Milano. Certificato su foto Archivio Alighiero Boetti, Roma, 5 aprile 2004, con n. 3808. Bibliografia: Jean-Christophe Ammann, Alighiero Boetti. Catalogo generale. Tomo secondo. Opere 1972-1979, Electa, Milano, 2012, pp. 116, 117, n. 140 es. 9/49.
Alighiero Boetti - Da Uno A Dieci

Alighiero Boetti - Da Uno A Dieci

Originale 1980
Stima:

Prezzo:

Prezzo Netto
Numero di lotto: 9
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Alighiero Boetti Italy (1940-1994) Alighiero Boetti Da Uno a Dieci 20 stampe offset su cartoncino in cartella di cartone cm 25x37,5 (cartella) - cm 23,7x35,7 (ciascuna tavola) Eseguite nel 1980 le 20 stampe sono composte da: 10 tavole a colori e 10 tavole quadrettate in bianco e nero Edizione Emme Edizioni, Milano 1980
Alighiero Boetti - La Metà E Il Doppio

Alighiero Boetti - La Metà E Il Doppio

Originale 1974
Stima:

Prezzo:

Prezzo Lordo
Numero di lotto: 42
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Opera registrata presso l'Archivio Alighiero Boetti, Roma, con il numero 7711 L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall'Archivio Alighiero Boetti, Roma Provenance Galleria Galatea, Torino Ivi acquistato dalla famiglia dell'attuale proprietario alla fine degli anni Settanta ALIGHIERO BOETTI: UNA RACCOLTA PRIVATA ITALIANA Alighiero Boetti 1940 - 1994 LA METÀ E IL DOPPIO PENBALL ON PAPER (TWO ELEMENTS). EXECUTED IN 1974 biro su carta cm 70x200 (in due parti) Eseguito nel 1974
Alighiero Boetti - Senza Titolo (naturale Artificiale...)

Alighiero Boetti - Senza Titolo (naturale Artificiale...)

Originale 1988
Stima:

Prezzo:

Numero di lotto: 260
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
&#945 260. Alighiero Boetti (Torino 1940 - Roma 1994) - Senza titolo (Naturale artificiale...), 1988 tecnica mista su carta applicata su tela, cm 56,5 x 75,5 Firmato in basso al centro: Alighiero & Boetti Opera catalogata presso l’Archivio Alighiero Boetti, Roma, con il n°4406. Autentica dell’Archivio Alighiero Boetti su fotografia. ESPOSIZIONI: Roma, Alighiero & Boetti, opere dal 1967 al 1991, galleria Giulia, gennaio - febbraio 1992, cat. n° 20; Roma, La Collezione Manzardo, Finarte Casa d’Aste, Aprile 2002 ALIGHIERO BOETTI (TURIN 1940 - ROME 1994), UNTITLED (NATURAL ARTIFICIAL…), 1988, MIXED MEDIA ON PAPER ON CANVAS, CM 56,5 X 75,5, SIGNED ON THE BOTTOM

LA BIOGRAFIA DI Alighiero Boetti

Alighiero Boetti è nato a Torino nel 1940 e morto a Roma nel 1994.Esordisce alla fine degli anni Sessanta con un lavoro che si distingue per la molteplicità degli interessi e lo sperimentalismo espressivo.
Da un lato elabora proposizioni tautologiche ("Niente da vedere, niente da nascondere", 1969, una semplice vetrata montata su telaio); dall'altra dà vita ad operazioni costruttive elementari di sapore ludico ("Colonne", 1968), con le quali entra a far parte del gruppo Arte Povera.
Alla base del suo lavoro c'è la logica del gioco combinatorio teso alla reinvenzione dei linguaggi, in particolare del linguaggio verbale ("Millenovecentosettanta", 1970, l'opera è la scomposizione del titolo nelle componenti fonetiche di ogni lettera).
Boetti pone in discussione il ruolo dell'artista, lavorando alla figura del doppio e sdoppiandosi anche nella firma (Alighiero & Boetti), soprattutto perdendo la propria soggettività in una pratica anonima e collettiva.
La maggior parte dei suoi lavori, dalle carte ricoperte di tratti a biro ("Mettere al mondo il mondo", 1972-73) alla lunga serie dei suoi ricami, riproducenti carte geografiche dove ogni nazione è indicata dai colori della propria bandiera ("Mappa", 1971-72) o lettere che compongono una scritta se lette dall'alto in basso ("Ordine e Disordine", 1973) o elementi figurali assiepati l'uno nell'altro ("Tutto", 1987) vengono dichiaratamente realizzati da una molteplicità di esecutori.
Boetti è stato uno degli artisti italiani più importanti e riconosciuti a livello internazionale.
Sue mostre personali si sono tenute presso importanti musei quali il Kunstmuseum di Lucerna nel 1974, la Kunsthalle di Basilea nel1978, il Nouveau Musèe di Villeurbanne a Lione nel 1986, il Kunstverein di Bonn nel 1992, il Centre d'Art Contemporain-Le Magasin di Grenoble nel 1993, il Museum of Contemporary Art di Los Angeles nel 1994.
Ha partecipato inoltre a diverse edizioni della Biennale di Venezia e di Documenta a Kassel.Nel 1996 la Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea di Torino, a due anni dalla morte, gli dedica la prima retrospettiva, che viene successivamente presentata al Musèe d'Art Moderne di Villeneuve d'Asq e al Museum Moderner Kunst Stiftung Ludwig a Vienna.
Bibliografia: - J.
C.
Ammann, Alighiero Boetti , catalogo, Kunstmuseum Lucerna, 1974- J.
C.
Ammann, Alighiero Boetti , catalogo, Kunsthalle Basel, 1978- F.
Kaiser, Insicuro noncurante, catalogo, Le nouveau Musèe Villeurbanne, Lyon, 1986 - G.
Carandante, XLIV Esposizione Internazionale d'Arte, catalogo, La Biennale di Venezia, Venezia, 1990- AA.VV., Alighiero Boetti 1965-1994, catalogo, Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea di Torino, 1994- Rolf Lauter, Alighiero Boetti - Mettere al mondo il mondo, catalogo, Museum fur Moderne Kunst, Frankfurt am Main, 1998 Personali: 1974 - Kunstmuseum, Lucerna, Svizzera1978 - Kunsthalle, Basilea, Svizzera1986 - Le nouveau Musèe Villeurbanne, Lione, Francia 1990 - Esposizione Internazionale d'Arte, La Biennale di Venezia1992 - Bonner Kunstverein, Bonn, Germania1994 - Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea di Torino1996 - Museum fur Moderne Kunst, Francoforte, Germania ALIGHIERO BOETTIsenza titolo (donnina), 1990Inchiostri su carta intelata200 x 150 ALIGHIERO BOETTIFregio, 1990Inchiostri su carta intelata100 x 200 ALIGHIERO BOETTIsenza titolo (donnina), 1990Inchiostri su carta intelata200 x 150

Arcadja LogoProdotti
Abbonamenti
Pubblicità
Aste Sponsorizzate
Abbonamenti

Chi siamo
Il Prodotto
Follow Arcadja on Facebook
Follow Arcadja on Twitter
Follow Arcadja on Google+
Follow Arcadja on Pinterest
Follow Arcadja on Tumblr