Cookies help Arcadja providing its services: browsing the portal you accept their use.
I cookies aiutano Arcadja a fornire i suoi servizi: navigando nel portale ne accettate l'utilizzo.
Cookies disclosure/Informativa cookies

  • Art Auctions, Ventes aux Encheres Art, Kunstauctionen, Subastas Arte, Leilões de Arte, Аукционы искусства, Aste
  • Ricerche
  • Servizi
  • Iscrizione
    • Iscrizione
  • Arcadja
  • Cerca autore
  • Login

Joseph Beuys

Germany (Kleve 1921Dusseldorf 1986 ) - Opere Wikipedia® - Joseph Beuys
BEUYS Joseph Magnetische Postkarte

Galleria Pananti Casa d'Aste /14-feb-2015
600,00 - 800,00
500,00

Trova opere d’arte, risultati d’asta e prezzi di vendita dell’artista Joseph Beuys nelle aste italiane ed internazionali.
Consulta stime ed aggiudicazioni di Joseph Beuys Segui l'artista con le allerte via mail
Opere in Arcadja
2333

Alcune opere di Joseph Beuys

Estratte tra le 2,333 opere nel catalogo di Arcadja
Joseph Beuys - Difesa Della Natura

Joseph Beuys - Difesa Della Natura

Originale 1981
Stima:

Prezzo:

Numero di lotto: 418
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Joseph Beuys Difesa della Natura, (clavicembalo) stampa offset 99,5 67,5 1981 Beuys Joseph Difesa della Natura, (clavicembalo), 1981 stampa offset, cm. 99,5x67,5, edizione di 300 esemplari firmata e numerata in basso al centro, dalla “Difesa della Natura” Bolognano, Foto: Buby Durini, Edizione L.D.D., Pescara, e Yvon Lambert, Paris, l'opera presenta alcune piccole abrasioni sulla superficie, certificazione su fotografia della Galleria Arte Spiga di Milano EUR
Joseph Beuys - Notice To Guests

Joseph Beuys - Notice To Guests

Originale 1974
Stima:

Prezzo:

Numero di lotto: 60
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Joseph Beuys Krefeld 1921 – Düsseldorf 1986 Notice to Guests, 1974 Stampa offset con dollaro, con iscrizione; in cornice 20,2 x 25,2 x 1,5 cm Edizioni: 120 più XX, firmate e numerate, più 40 non numerate Editore: Edition Staeck, Heidelberg Bibliografia: Joseph Beuys, Die Multiples 1965 - 1986, Edition Schellman, München-New York im Schirmer/Mosel Verlag, Monaco di Baviera 1997, n. 139, p. 156, illustrato
Joseph Beuys - Hasenzucker

Joseph Beuys - Hasenzucker

Originale 1972
Stima:

Prezzo:

Prezzo Lordo
Numero di lotto: 135
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Descrizione Lotto n. 135 Joseph Beuys Hasenzucker a) Serigrafia su cartone Firmata Joseph Beuys a sinistra, titolo a sinistra cm 51x89 Eseguita nel 1972 Numerata XIV/XX b) Cubetto di zucchero, timbro, scatola di cartone con cotone Firmata Joseph Beuys sotto il cartone cm 6x7x9 (circa) Eseguita nel 1972 Numerata XIV/XV sotto il cartone Provenienza: Galleria Lucio Amelio, Napoli (come da etichetta sul retro) Bibliografia: Joseph Beuys, Die Multiples, Edition Schellmann 1988, n. 54
Joseph Beuys - Magnetische Postkarte

Joseph Beuys - Magnetische Postkarte

Originale 1975
Stima:

Prezzo:

Prezzo Netto
Numero di lotto: 236
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
236 JOSEPH BEUYS (Krefeld, 1922 - Dusseldorf, 1986) Magnetische Postkarte, 1975 Scatola in legno, placca in metallo e scatola di cartone, cm. 31x22 Firmato sulla scatola di cartone. Edizione di circa 500 esemplari firmati ma non numerati Solo alcuni esemplari firmati anche sulla scatola originaleIn questo caso racchiusi in scatola di legno grezzo, come abitualmente faceva Beuys per alcune edizioni.
Joseph Beuys - Capri-batterie

Joseph Beuys - Capri-batterie

Originale 1985
Stima:

Prezzo:

Prezzo Netto
Numero di lotto: 175
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Descrizione Lotto n. 175 Joseph Beuys Capri-Batterie Firmata Joseph Beuys all'interno Lampadina, spina, limone, certificato in scatola di legno cm 18,5x18,5x18,5 (scatola di legno) Eseguita nel 1985 Numerata 107/200 sul certificato all'interno Edizione Lucio Amelio, Napoli Provenienza: Lucio Amelio, Napoli ivi acquisita dall'attuale proprietario Bibliografia: Joseph Beuys, Die Multiples, Edition Schellmann, numero 546

LA BIOGRAFIA DI Joseph Beuys

BEUYS Joseph Pittore e scultore tedesco (Krefeld 1921 - Dusseldorf 1986).
Dopo essersi trasferito a Kleve con la famiglia, espose qui per la prima volta i suoi disegni e acquarelli.
Nel 1941 fu chiamato alle armi e fu pilota di bombardiere in numerose spedizioni nei Balcani, in Italia e in Russia.
Nel 1945 fece ritorno a Kleve, dopo essere stato fatto prigioniero di guerra dagli inglesi.
Strinse amicizia con Hans e Franz der Grinten, che sarebbero diventati i suoi primi collezionisti, e tra il 1947 e il 1953 frequentò la Kunstakademie di Dusseldorf, dove fu allevo di J.
Enseling e di E.
Matar�.
Nel 1953 ebbe luogo la sua prima personale presso il Von-der-Heydt-Museum di Wuppertal e nel 1958 gli fu commissionato un monumento ai caduti della seconda guerra mondiale.
La produzione artistica degli anni Cinquanta è caratterizzata dall'attenzione alla natura dei materiali utlizzati: il legno rimane rugoso e non levigato, così come le saldature del metallo vengono lasciate in vista.
Nel 1961 gli venne assegnata la cattedra di scultura monumentale all'Accademia di Dusseldorf e proprio qui nel 1963 fu organizzata la seconda edizione del Festival Fluxus.
Sempre più vicino al questo movimento, B.
partecipò a numerosi happening di Fluxus ad Aachen, Wuppertal e Berlino, oltre che alla terza edizione dei Documenta di Kassel (1964) in cui fu presente con alcuni disegni e sculture.
In numerosi interventi pubblici B.
espose la sua idea di scultura sociale (soziale Plastik), alla cui forza creativa dava il compito di elevare spiritualmente l'uomo.
Nel 1967 fondò un partito studentesco, il primo dei movimenti da lui creati contro il sistema burocratico e partitocratico della democrazia occidentale.
Accusato di dilettantismo politico e di cattiva influenza sugli studenti fu obbligato a lasciare la sua attività di insegnante presso la Kunstakademie di Dusseldorf nel 1972.
Il suo impegno politico lo portò a candidarsi nel 1979 come europarlamentare e nel 1980 si presentò alle elezioni in Nordrhein-Westfalen tra le liste del partito ecologista dei Gronen.
Dal punto di vista artistico, l'eperienza della guerra lasciò una traccia importante nell'attività di B.: il feltro e il grasso, in cui fu avvolto in seguito ad un incidente aereo, sono materiali molto usati nelle sue installazioni, come in Incontro con Beuys (1974-84, vetrina contenente feltro, rame, grasso e corda).
Anche il legame con l'Italia, in particolare con la Puglia, è evidente nel materiale utilizzato per la ristrutturazione del suo studio a Dusseldorf: l'operazione di trasporto del materiale dall'Italia fu documentata fotograficamente e divenne una performance.
Può essere inoltre anche annoverato tra i pionieri della Body Art, poichè sperimentò modalità di interazione con piante e animali: in Come spiegare la pittura a una lepre morta, evento del 1965 in cui l'artista, con il capo coperto di foglie d'oro e di miele, faceva toccare a una lepre morta che reggeva in braccio le opere d'arte esposte in una galleria e nel 1974 si fece rinchiudere per un mese nella Rene Block Gallery di New York con un coyote che aveva portato con sè in aereo da Dusseldorf.
Nel 1982 fu presente alla settima edizione dei Documenta di Kassel con una azione di rimboschimento da realizzarsi con la piantagione di 7000 querce.

Arcadja LogoServizi
Abbonamento
Pubblicità
Aste Sponsorizzate
Abbonamento

Arcadja
Il Prodotto
Follow Arcadja on Facebook
Follow Arcadja on Twitter
Follow Arcadja on Google+
Follow Arcadja on Pinterest
Follow Arcadja on Tumblr