Alessandro Magnasco E Antonio Francesco Puruzzini

Dipinti
ALESSANDRO MAGNASCO E ANTONIO FRANCESCO PURUZZINI Paysages Boisés Avec Des Saints Franciscains Dans Des Ovales Peints

Tajan /22-giu-2006
60.000,00 - 80.000,00
Non aggiudicato

Trova opere d’arte, risultati d’asta e prezzi di vendita dell’artista Alessandro Magnasco E Antonio Francesco Puruzzini nelle aste italiane ed internazionali.
Consulta stime ed aggiudicazioni di Alessandro Magnasco E Antonio Francesco Puruzzini Segui l'artista con le allerte via mail
Opere in Arcadja
6

Alcune opere di Alessandro Magnasco E Antonio Francesco Puruzzini

Estratte tra le 6 opere nel catalogo di Arcadja
 Alessandro Magnasco E Antonio Francesco Puruzzini - Gnasco (attr. A)

Alessandro Magnasco E Antonio Francesco Puruzzini - Gnasco (attr. A)

Originale 1994
Stima:

Prezzo:

Numero di lotto: 372
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Lotto n. 372 Antonio Francesco Peruzzini e Alessandro Ma- gnasco (attr. a) Ancona 1643-Milano 1724 e Genova 1667-1749 Paesaggio con frati in preghiera Olio su tela, cm. 53x71,5 Alla complessa attività paesaggistica di Magnasco e Peruz- zini appartengono molti dipinti che la critica più recente ha restituito come opere di collaborazione, con esiti estesi anche alla bottega, al cosiddetto Amico del Lissandrino e a A. Visoni. Il nostro dipinto, che denota ancora forti memorie classi- ciste nel paesaggio, quasi alla Marco Ricci, antecedenti il "romanticismo tempestoso" della fase matura, appartiene al gruppo dei paesaggi con frati, anteriori al 1716, come il Paesaggio con monaci in preghiera di Lisbona, Museo Nazionale di Arte Antica, il Paesaggio con viandanti, del Museo Poldi Pezzoli di Milano, e la Scena campestre, della Collezione Gallarati Scotti di Milano, opera di Magnasco e collaboratore. Bibliografia di riferimento: Laura Muti, Daniele De Sarno Prignano, con la collabora- zione di Egidio Martini, Magnasco, Edit, Faenza, 1994, tavv. VIII, IX, fig. 155.
 Alessandro Magnasco E Antonio Francesco Puruzzini - Paesaggio Lacustre Con Contadini E Viandanti In Riposo
 Paesaggio Fluviale Con Contadini E Viandanti In Riposo

Alessandro Magnasco E Antonio Francesco Puruzzini - Paesaggio Lacustre Con Contadini E Viandanti In Riposo Paesaggio Fluviale Con Contadini E Viandanti In Riposo

Originale
Stima:

Prezzo:

Numero di lotto: 36
Altre OPERE IN ASTA
Descrizione:
Paesaggio lacustre con contadini e viandanti in riposo Olio su tela, cm 117x175 Paesaggio fluviale con contadini e viandanti in riposo Olio su tela, cm 117x175 Questi due splendidi paesaggi di grandi dimensioni, che si presentano in buono stato di conservazione e che risultano identici per cifra stilistica e misure, costituivano certo in origine la decorazione pittorica di un grande ambiente, probabilmente un salotto, di un palazzo signorile settecentesco. La loro assegnazione al Magnasco – già indicata al proprietario dalla prof.ssa Franchini Guelfi (com. orale), che propone di collocare le due tele tra l’’ultimo decennio del Seicento e il primo delSettecento – pare indiscutibile, per quel che riguarda le bellissime figure dei viandanti, delle lavandaie e dei pastori, colte in pose diversificate e assai vivaci, che animano i primi piani dei paesaggi, rese con l’’abituale segno nervoso e con l’’abituale cromatismo vivacissimo, frutto della profonda conoscenza da parte del pittore genovese del mondo veneziano, avvenuta tramite gli insegnamenti avuti in età giovanile dal suo primo maestro, Filippo Abbiati, e rafforzata dagli stretti rapporti che il pittore genovese intrattenne con Sebastiano Ricci, con cui venne a contatto già alla fine del Seicento, quando entrambi gli artisti – e con essi, probabilmente, anche il nipote di Sebastiano, Marco Ricci – erano presenti a Milano, per poi continuare, nel primo decennio del secolo successivo, quando tutti i tre pittori si incontrarono nuovamente alla corte medicea. Come noto, la critica più recente (si veda al proposito: L. Muti e D. de Sarno Prignano, Alessandro Magnasco, Faenza 1994) tende a limitare il ruolo avuto dal Magnasco in questo genere di opere, ritenendole concordemente frutto della stretta collaborazione tra due diversi specialisti, il “figurista” (il Magnasco, appunto) e il pittore di paesaggi. Molti diversi pittori si sono succeduti nel ruolo di collaboratore del Magnasco, da Clemente Spera al Tavella e in qualche occasione lo stesso Marco Ricci, oltre ad altri artisti rimasti finora senza nome; ma il suo collaboratore più assiduo fu indubbiamente l’’anconetano Antonio Francesco Peruzzini, che lavorò con il Lissandrino per un lunghissimo periodo, dapprima a Milano alla fine del Seicento, poi a Firenze nel decennio successivo e poi ancora a Milano, dove il Peruzzini, di almeno un decennio più anziano del Magnasco, si spense nei primi anni Venti. Frutto di questa intensa collaborazione sono le opere più celebri di soggetto paesaggistico in passato ritenute di mano del solo Magnasco, in cui le sue vivacissime figure si inseriscono all’’interno di splendidi e aerei paesaggi, ricchi di colore, di luce e di senso del movimento, come quelli che connotano i dipinti che qui si presentano, da ritenere tra i frutti più significativi di questa fortunatissima collaborazione. Provenienza: Successione ereditaria milanese
 Alessandro Magnasco E Antonio Francesco Puruzzini - A Funeral Procession In A Mountainous Landscape

Alessandro Magnasco E Antonio Francesco Puruzzini - A Funeral Procession In A Mountainous Landscape

Originale
Stima:

Prezzo:

Prezzo Lordo
Numero di lotto: 27
Altre OPERE IN ASTA
 Alessandro Magnasco E Antonio Francesco Puruzzini - Paysage Animé

Alessandro Magnasco E Antonio Francesco Puruzzini - Paysage Animé

Attribuito
Stima:

Prezzo:

Prezzo Netto
Numero di lotto: 66
Altre OPERE IN ASTA
Arcadja LogoProdotti
Abbonamenti
Pubblicità
Aste Sponsorizzate
Abbonamenti

Chi siamo
Il Prodotto
Follow Arcadja on Facebook
Follow Arcadja on Twitter
Follow Arcadja on Google+
Follow Arcadja on Pinterest
Follow Arcadja on Tumblr