Cookies help Arcadja providing its services: browsing the portal you accept their use.
I cookies aiutano Arcadja a fornire i suoi servizi: navigando nel portale ne accettate l'utilizzo.
Cookies disclosure/Informativa cookies

Nicolai Abraham Abildgaard

Denmark (17431809 ) - Opere
ABILDGAARD Nicolai Abraham Zwei Männer Mit Lyra Und Cupido

Galerie Bassenge /28-nov-2014
2.500,00 - 2.800,00
Non aggiudicato

Trova opere d’arte, risultati d’asta e prezzi di vendita dell’artista Nicolai Abraham Abildgaard nelle aste italiane ed internazionali.
Consulta stime ed aggiudicazioni di Nicolai Abraham Abildgaard Segui l'artista con le allerte via mail
Opere in Arcadja
58

Alcune opere di Nicolai Abraham Abildgaard

Estratte tra le 58 opere nel catalogo di Arcadja
Nicolai Abraham Abildgaard - Two Eagles (two Drawings In One Frame)

Nicolai Abraham Abildgaard - Two Eagles (two Drawings In One Frame)

Originale
Stima:

Prezzo:

Prezzo Netto
Numero di lotto: 134
Altre OPERE IN ASTA
Nicolai Abraham Abildgaard - Potuanernes Andagt På Festdagen For Den Ubegribelige Gud

Nicolai Abraham Abildgaard - Potuanernes Andagt På Festdagen For Den Ubegribelige Gud

Originale
Stima:

Prezzo:

Prezzo Netto
Numero di lotto: 86
Altre OPERE IN ASTA

LA BIOGRAFIA DI Nicolai Abraham Abildgaard

ABILDGAARD Nicolai Abraham Pittore e architetto danese (Copenhagen 1743 - presso Frederiksdal 1809).
Fu allievo del padre A.
Soren.
Studiò presso la Kongelige Danske Kunstakademi di Copenhagen (1764-72) e nel 1772 vinse una borsa di studio di cinque anni per studiare a Roma e Napoli, dove ebbe modo di confrontarsi con l'arte antica, soprattutto la pittura pompeiana, e di eseguire copie dai grandi maestri del Cinquecento.
Dopo essere ritornato in patria, ricevette l'appellativo di "Raffaello del Nord" e fu il maggior esponente e diffusore del neoclassicismo in Danimarca nella seconda metà del sec.
XVIII.
Tra i suoi pezzi più famosi è il Filottete ferito (1774-5, Copenhagen, Statens Museum for Kunst).
Nel 1778 divenne membro della Kunstakademi e tra il 1780 e il 1791 fu impegnato alla decorazione del castello di Christiansborg.
Nella Rittersaal realizzò 10 dipinti sulla storia dei re danesi, tutti, tranne uno, perduti nell'incendio che nel 1794 danneggiò gravemente il castello.
Amareggiato per la distruzione delle sue opere, abbandonò per alcuni anni la pittura per dedicarsi prevalentemente all'architettura.
Dal 1801 al 1809 fu nominato direttore dell'Accademia ed ebbe inizio una nuova stagione pittorica: dal 1802 al 1804 realizzò quattro grandi tele raffiguranti episodi dell'Andria di Terenzio e tra il 1808 e il 1809 dipinse 33 scene dall'Asino d'Oro di Apuleio (Copenhagen, Statens Museum for Kunst).
Come architetto e scultore si occupò di arte decorativa, disegnando mobili e altri oggetti d'uso.
Fu maestro di B.
Thorvaldsen.

Arcadja LogoProdotti
Abbonamenti
Pubblicità
Aste Sponsorizzate
Abbonamenti

Chi siamo
Il Prodotto
Follow Arcadja on Facebook
Follow Arcadja on Twitter
Follow Arcadja on Google+
Follow Arcadja on Pinterest
Follow Arcadja on Tumblr