Auguste Renoir

(Limoges 1841Cagnes 1919 ) - Artworks Wikipedia® - Auguste Renoir
RENOIR Auguste La Danse À La Campagne

Christie's /Mar 19, 2014
7,182.19 - 9,576.25
8,977.50

Find artworks, auction results, sale prices and pictures of Auguste Renoir at auctions worldwide.
Go to the complete price list of works Follow the artist with our email alert

 

Variants on Artist's name :

Renoir Pierre-Auguste

Renoir Pierre Auguste

 

Artworks in Arcadja
3542

Some works of Auguste Renoir

Extracted between 3,542 works in the catalog of Arcadja
Auguste Renoir - Bord De La Rivière

Auguste Renoir - Bord De La Rivière

Original 1906
Estimate:

Price:

Lot number: 19
Other WORKS AT AUCTION
Description:
Pierre-Auguste Renoir (1841-1919) Bord de la rivière signed 'Renoir' (lower right) oil on canvas 6½ x 7¾ in. (16.7 x 19.5 cm). Painted in 1906 Galerie Daniel Malingue, Paris, no. 022. Private collection, Japan; sale, Christie's, London, 10 December 1997, lot 251. Noortman Master Paintings BV, Maastricht (acquired at the above sale). Acquired from the above in October 1998. A. Vollard, Tableaux, pastels et dessins de Pierre-Auguste Renoir, vol. II, Paris, 1918, p. 59. G.-P. & M. Dauberville, Renoir, catalogue raisonné des tableaux, pastels, dessins et aquarelles 1903-1910, vol. IV, Paris, 2012, no. 2943, p.157 (illustrated).
Auguste Renoir - Untitled

Auguste Renoir - Untitled

Original 1914
Estimate:

Price:

Lot number: 337
Other WORKS AT AUCTION
Description:
Description: Pierre-August Renoir (1841-1919) - Die Impressionisten. Pissarro, Claude Monet, Sisley, Renoir, Berthe Morisot, Cézanne, Guillaumin the book, 1914, comprising two etchings by Renoir and one woodcut after Cezanne, with title-page, reproductions and text in German, published by Bruno Cassirer, Berlin, second edition, on laid paper, bound as issued in the original boards, overall size 233 x 180mm (9 1/4 x 7 1/4in)
Auguste Renoir - Nature Morte Aux Grenades Et Figues

Auguste Renoir - Nature Morte Aux Grenades Et Figues

Original
Estimate:

Price:

Gross Price
Lot number: 6
Other WORKS AT AUCTION
Description:
Lot Description Pierre-Auguste Renoir (1841-1919) Nature morte aux grenades et figues signé 'Renoir.' (en bas à gauche) huile sur toile 26.2 x 45.3 cm. (10¼ x 17 7/8 in.) Special Notice ƒ: In addition to the regular Buyer’’’’s premium, a commission of 5.5% inclusive of VAT of the hammer price will be charged to the buyer. It will be refunded to the Buyer upon proof of export of the lot outside the European Union within the legal time limit. (Please refer to section VAT refunds) Provenance Galerie Durand-Ruel, Paris (acquis auprès de l'artiste, en avril 1916). Paul Cassirer, Berlin (acquis auprès de celle-ci, en juillet 1916). Oskar Reinhart, Winterthour (avant 1935). Galerie Nathan, Zurich (acquis auprès de celle-ci, en 1969). Acquis auprès de celle-ci par la famille du propriétaire actuel, dans les années 1970. Pre-Lot Text Provenant d'une collection particulière européenne Exhibited Winterthur, Kunstverein, Werke von Auguste Renoir aus Winterthurer Privatbesitz, mars-avril 1935, no. 44. Winterthour, Kunstmuseum, Der unbekannte Winterthurer Privatbesitz 1500 bis 1900, septembre-octobre 1942, no. 222. Winterthour, Kunstmuseum, Winterthurer Privatbesitz II, août-novembre 1949, no. 159. Winterthur, Kunstmuseum, Die Privatsammlung Oskar Reinhart, août-novembre 1955, no. 124. Post-Lot Text 'Nature morte aux grenades et figues'; signed lower left; oil on canvas. View Lot Notes >
Auguste Renoir - La Danse À La Campagne

Auguste Renoir - La Danse À La Campagne

Original 1890
Estimate:

Price:

Gross Price
Lot number: 236
Other WORKS AT AUCTION
Description:
Pierre-Auguste Renoir (1841-1919) La Danse à la Campagne, 2e Planche (Delteil, Stella 2) etching, circa 1890, on wove paper, with the artist's stamped-signature (Lugt 2137a), from the edition of unknown size, with full margins, time staining otherwise generally in good condition, framed P. 220 x 137 mm., S. 330 x 242 mm.
Auguste Renoir - Le Chapeau Épinglé

Auguste Renoir - Le Chapeau Épinglé

Original 1898
Estimate:

Price:

Gross Price
Lot number: 99
Other WORKS AT AUCTION
Description:
99 Pierre-Auguste Renoir 1841 - 1919 LE CHAPEAU ÉPINGLÉ (DEUXIÈME PLANCHE) (DELTEIL, STELLA 30) Lithograph printed in colours, 1898, with the stamped-signature, from the edition of 200, printed by Auguste Clot, Paris, on Arches Ingres laid paper, framed image: 605 by 495mm 23 7/8 by 19 1/2 in sheet: 899 by 615mm 35 3/8 by 24 1/4 in Estimate 20,000 - 30,000 GBP Print Please notify me when the condition report is available

LA BIOGRAFIA DI Auguste Renoir

RENOIR Auguste figlio di un modesto sarto del Limousin stabilitosi a Parigi nel 1844, Pierre Auguste Renoir nasce il 25 febbraio 1841 a Limoges.
Già predisposto fin dall'infanzia al disegno segue l'apprendistato preso la ditta di porcellane decorate Lévy Frères e, contemporaneamente, i corsi all'Ecole de Dessin et des Arts Dècoratifs, diretta dallo scultore Callouette.
La sua formazione artistica è comunque di carattere autodidatta, fatta di nottate intente a studiare Rubens e il Settecento francese, i due capisaldi su cui si forma il suo gusto giovanile.
Ammesso all'Ecole des Beaux Arts segue i corsi di Emile Signal e Charles Gleyre, e conosce Claude Monet, Bazille e Sisley.
Si lega in particolar modo a questi ultimi tre per via di affinità poetiche ed elettive: professano apertamente la loro ammirazione per i pittori anticonformisti dell'epoca.
Il gruppo, che costituirà il nucleo fondamentale del movimento impressionista, si trova riunito quando Bazille presenta ai compagni Cèzanne e Pissarro, che lavorano all'accademia svizzera.
E' dunque Renoir, insieme ai tre amici, a dare il via alla rivoluzione del gusto.
La tradizione del tempo era legata al concetto di pittura al chiuso, dentro uno studio, anche quando si trattava di rappresentare un paesaggio.
Ma nella primavera del 1864 Renoir e il gruppo si recano nella foresta di Fontainebleau per dipingere direttamente la natura, un metodo poi denominato appunto "en plein air".
Colpiti da questo approccio innovativo molti altri seguirono poi il loro esempio, come Rousseau e Millet.
E' così che nasce la nuova corrente artistica chiamata "Impressionismo" che tanto scandalo suscitò nel 1874 quando alcuni quadri legati a questa avanguardia vennero esposti in un salone indipendente rispetto all'ufficiale "Salon".
I dipinti di Renoir caratterizzati da scintillanti effetti di colore e dalla luminosità della pelle di giovani donne all'aperto, rifiutati dalla giuria accademica del tradizionale "Salon", erano però difficili da collocare sul mercato.
Questo lo spinse a cercare sostentamento attraverso la commissione di alcuni ritratti.
E' proprio in questo periodo che assistiamo alla nascita di alcuni celebri capolavori come "Le Moulin de la Galette" (1876) o "Madame Georges Charpentier" e i suoi bambini (1878).
Tramite un uso nuovo e libero del colore l'artista cerca di suggerirci non solo il senso del movimento, ma addirittura lo stato d'animo collettivo.
Forma e colore diventano così un tutt'uno.
Negli anni 1876 e 1877 seguono altre edizioni del salone degli Impressionisti ma deluso dall'esito fallimentare delle mostre, Renoir non partecipa a quelle del 1880 e 1881, per convincersi poi di aderirvi nuovamente solo nel 1882.
Tra il 1881 e il 1882 l'artista visita l'Algeria e l'Italia rimanendo colpito in particolar modo dalla pittura rinascimentale presente in così grande abbondanza nel Bel Paese.
Lo studio degli antichi maestri avrà su di lui un'influenza retrospettiva fortissima, tanto da determinerà il suo progressivo allontanamento dallo stile degli impressionisti: si manifesta in lui l'esigenza di studiare le forme, tanto da farle diventare modellate e scultoree proprio come è possibile osservare nei dipinti antichi.
Naturalmente l'evoluzione di Renoir non si appiattisce sulla mera imitazione di questi modelli ma è plasmata dalle direttive suggerite dal suo potente istinto creativo e rigeneratore.
Così il pittore comincia a guardare soprattutto alla vita borghese parigina abolendo i contorni delle forme, i chiaroscuri e approfondendo gli effetti della luce.
Intorno all'inizio del Novencento, dopo questo lungo scavo artistico, le sue condizioni di salute vanno peggiorando.
In cerca di riposo ed aria salubre Renoir si trasferisce a Cagnes-sur-Mer in Costa azzurra dove continua a dipingere malgrado una fastidiosa artrite alle mani.
La sua attività è tuttavia così intensa che all'inizio del 1910 presenta 37 opere alla IX Biennale di Venezia.
Pierre-Auguste Renoir si spegne il 3 dicembre 1919 per complicazioni reumatiche, dopo aver terminato la sua ultima opera, "Le bagnanti", con il pennello legato alle mani.

Arcadja LogoProducts
Subscriptions
Advertising
Sponsored Auctions
Subscriptions

Who we are
Our Product
Follow Arcadja on Facebook
Follow Arcadja on Twitter
Follow Arcadja on Google+
Follow Arcadja on Pinterest
Follow Arcadja on Tumblr