Claude Monet

France (18401926 ) - Artworks Wikipedia® - Claude Monet
MONET Claude Nymphéas

Christie's /Feb 5, 2014
218,751.89 - 303,822.07
350,401.10

Find artworks, auction results, sale prices and pictures of Claude Monet at auctions worldwide.
Go to the complete price list of works Follow the artist with our email alert
Artworks in Arcadja
633

Some works of Claude Monet

Extracted between 633 works in the catalog of Arcadja
Claude Monet - La Seine À Port-villez

Claude Monet - La Seine À Port-villez

Original 1908
Estimate:

Price:

Gross Price
Lot number: 4
Other WORKS AT AUCTION
Description:
Lot Description Claude Monet (1840-1926) La Seine à Port-Villez avec le cachet 'Claude Monet' (en bas à droite; Lugt 1819a) huile sur toile 14.6 x 23 cm. (5 x 9 in.) Peint vers 1908-09 Special Notice From time to time, Christie's may offer a lot which it owns in whole or in part. This is such a lot. Provenance Thadée Natanson, Paris. Misia Natanson, Paris (par descendance); vente, Me Bellier, Paris, 27 novembre 1953, lot 47. Collection particulière, France (acquis au cours de cette vente). Literature D. Wildenstein, Claude Monet, biographie et catalogue raisonné, Lausanne, 1985, vol. 4, p. 246, no. 1775 (illustré, p. 247). Post-Lot Text 'La Seine à Port-Villez'; stamped with the signature lower right; oil on canvas; painted in 1908-09.
Claude Monet - Meule, Soleil Couchant

Claude Monet - Meule, Soleil Couchant

Original 1909
Estimate:

Price:

Gross Price
Lot number: 142
Other WORKS AT AUCTION
Description:
Provenance Arthur Meyer, Paris (commissioned from the artist in late 1908; sale: Hôtel Drouot, Paris, 3rd-6th June 1924, lot 532) Bernheim-Jeune, Paris (purchased at the above sale) Art Moderne, Lucerne (sale: Hôtel Drouot, Paris, 20th June 1935, lot 46) Pfeiffer Collection, Paris (purchased at the above sale) Olivier Senn, Paris Sale: Galerie Charpentier, Paris, 10th December 1959, lot 22 Private Collection, France (acquired circa 1969; sale: Sotheby's, London, 6th February 2001, lot 117) Purchased at the above sale by the late owner Exhibited Paris, Petit Palais, Maîtres illustrateurs, 1919, no.158-6 Paris, Durand-Ruel, Monet, 1928, no. 46 Paris, Galerie Schmidt, Maîtres français XIXe/XXe siècles, 1979, no. 49 Paris, Musée Jacquemart-André, La passion du dessin. Collection Jan et Marie-Anne Krugier-Poniatowski, 2002, no. 127, illustrated in colour in the catalogue Vienna, Albertina Museum, Goya bis Picasso. Meisterwerke der Sammlung Jan Krugier und Marie-Anne Krugier-Poniatowski, 2005, no. 55, illustrated in colour in the catalogue Munich, Kunsthalle der Hypo-Kulturstiftung, Das Ewige Auge - Von Rembrandt bis Picasso. Meisterwerke der Sammlung Jan Krugier und Marie-Anne Krugier-Poniatowski, 2007, no. 126, illustrated in colour in the catalogue From Goya to Picasso: Works from the Private Collection of Jan Krugier 142 FROM GOYA TO PICASSO: WORKS FROM THE PRIVATE COLLECTION OF JAN KRUGIER Claude Monet 1840 - 1926 MEULE, SOLEIL COUCHANT signed Claude Monet (lower right) oil on vellum 11.6 by 18.9cm., 4 1/2 by 7 1/2 in. Painted in 1909. Estimate 100,000 - 150,000 GBP Print Please notify me when the condition report is available
Claude Monet - Au Bord Du Fjord, Près Christiania

Claude Monet - Au Bord Du Fjord, Près Christiania

Original 1895
Estimate:

Price:

Gross Price
Lot number: 47
Other WORKS AT AUCTION
Description:
Galerie Durand-Ruel, Paris (acquired from the artist on 23rd April 1900) John Parkinson, Boston (acquired by 1905) Galerie Durand-Ruel, Paris (acquired by 1931) Wildenstein & Co., Inc., New York (acquired in 1963) E. J. Hudson, U.S.A. (acquired from the above in January 1966. Sold: Sotheby's, New York, 11th November 1987, lot 21) Acquired by the present owner in 1993 Paris, Galerie Georges Petit, Exposition Claude Monet, 1898, no. 13 or 14 Paris, Galerie Durand-Ruel, Monet, 1900, no. 20 Boston, Copley Society, Claude Monet and Auguste Rodin, 1905, no. 44 Manchester, Manchester Art Gallery, Modern French Paintings, 1907-08, no. 86 Vienna, Galerie Miethke, Manet - Monet, 1910, no. 25 Boston, Museum of Fine Arts, Exhibition of Paintings by Claude Monet,1911, no. 21 Paris, Musée de l'Orangerie des Tuileries, Exposition Claude Monet, 1931, no. 99 Coral Gables, Florida, Lowe Art Gallery, Renoir to Picasso, 1914, 1963, no. 36, illustrated in the catalogue 47 PROPERTY FROM A DISTINGUISHED COLLECTION Claude Monet 1840 - 1926 AU BORD DU FJORD, PRÈS CHRISTIANIA signed Claude Monet and dated 95 (lower right) oil on canvas 65 by 100.5cm. 25 5/8 by 39 1/2 in. Painted in 1895. Estimate 1,200,000 - 1,800,000 GBP Print Please notify me when the condition report is available
Claude Monet - Nymphéas

Claude Monet - Nymphéas

Original
Estimate:

Price:

Gross Price
Lot number: 449
Other WORKS AT AUCTION
Description:
Lot Description Claude Monet (1840-1926) Nymphéas (fragment) oil on canvas 28 3/4 x 21 3/8 in. (73 x 54.4 cm.) Provenance Anonymous sale, Hôtel Drouot, Paris, 14 November 1990, lot 121. Faurschou Gallery, Copenhagen. Acquired from the above by the present owner in the 1990s. Pre-Lot Text PROPERTY FROM A DISTINGUISHED COLLECTION Literature D. Wildenstein, Claude Monet, catalogue raisonné, vol. V, Lausanne, 1991, p. 180 (illustrated). View Lot Notes >
Claude Monet - L'église De Varengeville, Soleil Couchant

Claude Monet - L'église De Varengeville, Soleil Couchant

Original 1882
Estimate:

Price:

Gross Price
Lot number: 16
Other WORKS AT AUCTION
Description:
Lot Description Claude Monet (1840-1926) L'Église de Varengeville, soleil couchant signed and dated 'Claude Monet 82' (lower right) oil on canvas 25½ x 31.7/8 in. (64.8 x 81 cm.) Painted in 1882 Provenance Galerie Durand-Ruel, Paris, by whom acquired directly from the artist in 1882. Georges Petit, Paris, by whom acquired from the above in 1883. M. Herz, by whom acquired from the above in 1885. Henri Vever, Paris; sale, Galerie Georges Petit, Paris, 2 February 1897, lot 81. Durand- Ruel & I. Montaignac, Paris, by whom acquired at the above sale. I. Montaignac, Paris, by 1899. Jules-Émile Boivin, Paris, and thence by descent. Acquired from the above by the present owner. Pre-Lot Text PROPERTY FROM A DISTINGUISHED COLLECTION Literature A. de Lostalot, 'Exposition des oeuvres de M. Cl. Monet', in Gazette des Beaux-Arts, Paris, 1 April 1883, p. 346. G. Dargenty, 'Exposition Internationale de Peinture', in Courrier de l'Art, Paris, 29 May 1885, no. 264. P.E. Mangeant, 'Exposition Besnard, Cazin...', in Journal des Artistes, 19 February 1899, pp. 2-3. A. Dalligny, 'L'Exposition de la rue de Sèze', in Le Journal des Arts, 25 February 1899. J. Leclerq, 'Petites expositions, Galerie Georges Petit', in La Chronique des Arts, 25 February 1899, p. 70. E. Bricon, Psychologie de l'Art, Paris, 1900, p. 301. G. Geffroy, Claude Monet, Sa vie, son temps, son oeuvre, Paris, 1922, p. 108. D. Wildenstein, Claude Monet, Biographie, et catalogue raisonné, vol. II, Lausanne, 1979, no. 294, pp. 66-67 (illustrated). D. Wildenstein, Claude Monet, Catalogue raisonné, vol. II, Cologne, 1996, no. 726, pp. 270-271 (illustrated p. 270). Exhibited Paris, Galerie Durand-Ruel, Monet, 1883, no. 28. Paris, Galerie Georges Petit, 4ème Exposition internationale de peinture, 1885, no. 72. Paris, Galerie Georges Petit, Tableaux par Besnard, Cazin, C. Monet.., 1899, no. 47. Paris, Galerie Durand-Ruel, Monet, January - April 1970, no. 27. Tokyo, Galeries Seibu, Monet, March - May 1973, no. 35; this exhibition later travelled to Kyoto Municipal Museum and Fukuoka, Akarenga Cultural Centre. View Lot Notes >

LA BIOGRAFIA DI Claude Monet

Claude Oscar MONET , pittore francese, nasce a Parigi il 14 novembre 1840.La famiglia Monet si trasferisce nel 1845 a Le Havre dove il padre inizia a gestire un negozio di drogheria e di forniture marittime insieme con il cognato Jacques Lecadre.
A quindici anni comincia a disegnare, a matita e carboncino, e a vendere caricature, alla buona somma di 10 o 20 franchi l'una, di personaggi della città, acquistando una certa fama e un discreto gruzzolo.
Nel 1854 studia disegno con Jacques François Ochard, insegnante nella scuola frequentata da Monet e allievo di David, e conosce il pittore Eugène Boudin, il suo vero, primo maestro.Nel 1866 presenta al Salon di Parigi due tele, il ritratto di Camille in abito verde, un interno che ottiene l'approvazione di Émile Zola e di Édouard Manet, e Saint Germain l'Auxerrois, dipinto da una terrazza del Louvre, dove protagonista è il brillare della luce nelle foglie degli alberi.
Inizia a dipingere all'aperto Donne in giardino, dove Camille è l'unica modella delle quattro donne rappresentate nel dipinto.Nel giugno 1867 lascia momentaneamente Camille, che da lui aspetta un figlio, per andare ad abitare a Sainte-Adresse con la zia; l'8 agosto nasce il figlio Jean e Monet va a Parigi, abitando con Renoir e Bazille.
Nel 1868 espone al Salon la Nave che lascia il porto di Le Havre; si trasferisce con Camille e il figlio prima a Fécamp e poi a Étretat per sfuggire ai creditori; arriva a tentare il suicidio nel giugno: è aiutato da Renoir e dal mercante Gaudibert, che gli compra delle tele, gli commissiona il ritratto della moglie e gli procura una casa a Saint-Michel.Il 26 giugno 1870 sposa Camille e la famiglia si trasferisce a Trouville, in Normandia; scoppiata la guerra con la Prussia, per evitare il richiamo alle armi, va a Londra, dove ritrova Daubigny e Pissarro, con i quale dipinge, visita i musei londinesi, interessandosi alle opere di Turner e Constable, e conosce l'importante mercante d'arte francese Paul Durand-Ruel, che ha una galleria d'arte in New Bond street.
Finita la guerra, torna in Francia passando per l'Olanda, dove resta affascinato dal paesaggio e dove compera molte stampe giapponesi di Horunobu, Hokusai e Hiroshige.
Nel 1871, si stabilisce ad Argenteuil.Il 15 aprile 1874 s'inaugura, nello studio del fotografo Nadar, al secondo piano del 35 di boulevard des Capucines, la mostra del gruppo Societé anonyme des peintres, sculpteurs et graveurs, composto, fra gli altri, da Monet, Cézanne, Degas, Morisot, Renoir, Pissarro e Sisley, polemici nei confronti della pittura, allora di successo, accettata regolarmente nei Salons.
Monet vi presenta la tela, dipinta due anni prima, Impressione, sole nascente; il critico Louis Leroy prende spunto dal titolo del quadro per definire ironicamente impressionisti il gruppo dei pittori.Il 24 marzo 1875 il gruppo degli impressionisti organizza una vendita collettiva di dipinti che, malgrado il basso prezzo dell'offerta, non ha successo; Monet è nuovamente in difficoltà economiche, malgrado gli aiuti di Caillebotte e di Manet.
Anche una seconda mostra, tenuta l'anno seguente, dove Monet presenta 18 tele, si rivela un fallimento.
Nell'estate conosce il ricco finanziere e collezionista Hoschedé, del quale diviene amico e allaccia una relazione con la moglie di questi, Alice.Nel 1877 il gruppo fonda il giornale L'impressioniste, rivendicando il rifiuto di dedicarsi a temi pittorici allora maggiormente in voga, come quelli storici e di genere e affermando che ciò che distingue dagli altri pittori gli impressionisti è che essi trattano un soggetto per i valori tonali e non per il soggetto in se stesso.Monet si trasferisce nel 1878 a Parigi, in rue d'Edimbourg, dove nasce nel marzo il secondo figlio Michel.
Nel giugno, il finanziere Hoschedé dichiara fallimento e la sua famiglia, composta di 5 figli, insieme con quella di Monet, si trasferisce a Vétheuil ma Hoschedé lascia l'anno dopo la famiglia per tornare a Parigi.
Il 5 settembre 1879 Camille, a soli 32 anni, muore di tubercolosi.Nel marzo 1883, dopo aver tenuto un'importante mostra, si trasferisce con Alice e la famiglia a Giverny, in Normandia, affittando un casolare alla confluenza del fiume Epte con la Senna: organizza un giardino e costruisce un hangar per le sue barche che utilizza per dipingere sull'acqua; in quei giorni, il 30 aprile, muore Manet.
A dicembre va con Renoir per un breve soggiorno a Bordighera; rientrato a Giverny, a gennaio riparte ancora per Bordighera.Indicativi sono capolavori come "La colazione in giardino" del 1872, "I papaveri" del 1873, "Il ponte di Argenteuil" del 1874 tutti a Parigi nel musée d'Orsay e soprattutto il celebre "Impression, soleil levant" del 1872 nel Musée Marmottan di Parigi.
Monet indagò negli anni trascorsi a Vétheuil dal 1878-81 il paesaggio nelle diverse condizioni atmosferiche in opere come "Vétheuil d'inverno" del 1879 ora nel Kunstmuseum di Goteborg; "Vétheuil d'estate" del 1880 ora nel Metropolitan Museum di New York e Vétheuil sur Seine del 1880 esposto presso la Galleria: Alte Nationalgalerie Berlin.
Trascorse l'ultimo periodo della sua vita a Giverny dal 1883-1926 dove nacquero la serie di "Pioppi e dei Covoni" del 1890, quella della "Cattedrale di Rouen" del 1894, "Le vedute di Londra" del 1900-04 e quelle di "Venezia" del 1908-09, infine la famosa serie delle "Ninfee" soggetto al quale lavorò per circa trent'anni.
Parigi - Musée d'Orsay.Claude Monet muore a Giverny il 6 dicembre 1926.

Arcadja LogoProducts
Subscriptions
Advertising
Sponsored Auctions
Subscriptions

Who we are
Our Product
Follow Arcadja on Facebook
Follow Arcadja on Twitter
Follow Arcadja on Google+
Follow Arcadja on Pinterest
Follow Arcadja on Tumblr