Tina Modotti

(18961942 ) - Werke
MODOTTI Tina A Proud Little Agrarista (mexican Peasant Boy)

Phillips, De Pury & Luxembourg /02.04.2013
46.385,78 - 61.847,70
Nicht zugeschlagen

Kunstwerk finden, Versteigerungsergebnisse und Verkaufspreise des Künstlers Tina Modotti auf italienischen und internationalen Auktionen
Zu den Schätzungen und Zuschlägen von Tina Modotti Beobachten Sie den Künstler anhand der Aufgepasst!-E-Mails
Die Kunden haben gesucht Tina Modotti haben auch gesucht:
Edward Weston, Diane Arbus, Berenice Abbott, August Sander, Mathew B. Brady, Alexander Hesler, Ansel Adams
Kunstwerke bei Arcadja
123

Einige Werke von Tina Modotti

Herausgesucht aus 123 Werken im Arcadja-Katalog
Tina Modotti - A Proud Little Agrarista

Tina Modotti - A Proud Little Agrarista

Original 1927
Schätzung:

Preis:

Bruttopreis
Postennummer: 105
Weitere zur VERSTEIGERUNG STEHENDE WERKE
Tina Modotti - Untitled

Tina Modotti - Untitled

Original 1930
Schätzung:

Preis:

Nettopreis
Postennummer: 346
Weitere zur VERSTEIGERUNG STEHENDE WERKE
Tina Modotti - Untitled

Tina Modotti - Untitled

Original 1924
Schätzung:

Preis:

Bruttopreis
Postennummer: 10
Weitere zur VERSTEIGERUNG STEHENDE WERKE
Tina Modotti - Flor De Manita

Tina Modotti - Flor De Manita

Original
Schätzung:

Preis:

Bruttopreis
Postennummer: 40
Weitere zur VERSTEIGERUNG STEHENDE WERKE

LA BIOGRAFIA DI Tina Modotti

MODOTTI Tina nasce a Udine il 17 agosto 1896.Diventa emigrante all'età di soli due anni, quando la famiglia si trasferisce nella vicina Austria per lavoro.
Nel 1905 rientrano a Udine e Tina frequenta con ottimo profitto le prime classi della scuola elementare.
A dodici anni, per contribuire al sostentamento della numerosa famiglia (sono in sei fratelli), lavora come operaia in una filanda.
Apprende elementi di fotografia frequentando lo studio dello zio Pietro Modotti.Il padre decide di partire per gli Stati Uniti, presto raggiunto da quasi tutta la famiglia.
Tina arriva a San Francisco nel 1913, dove lavora in una fabbrica tessile e fa la sarta, frequenta le mostre, segue le manifestazioni teatrali e recita nelle filodrammatiche della Little Italy.Durante una visita all'Esposizione Internazionale Panama-Pacific conosce il poeta e pittore Roubaix del'Abrie Richey, dagli amici chiamato Robo, con cui si unisce nel 1917 e si trasferisce a Los Angeles.
Entrambi amano l'arte e la poesia, dipingono tessuti con la tecnica del batik; la loro casa diventa un luogo d'incontro per artisti e intellettuali liberal.A fine luglio 1923 Tina Modotti e Edward Weston arrivano in Messico, si stabiliscono per due mesi nel sobborgo di Tacubaja e, quindi, nella capitale.
Uniti da un forte amore, vivono entro il clima politico e culturale post-rivoluzionario, a contatto con i grandi pittori muralisti David Alfaro Siqueiros, Diego Rivera e Clemente Orozco.A contatto con la capacità e l'esperienza di Weston, Tina accelera l'apprendimento della fotografia e in breve tempo conquista autonomia espressiva; alla fine del 1924 un'esposizione delle loro opere viene inaugurata nel Palacio de Minerìa alla presenza del Capo dello Stato.Fra il 1925 e il 1926, in tempi brevi e diversi, tornano a San Francisco, dove Tina incontra la madre ammalata, conosce la fotografa Dorothea Lange, acquista una camera Graflex.
Rientrati in Messico intraprendono un viaggio di tre mesi nelle regioni centrali a raccogliere immagini per il libro di Anita Brenner Idols Behind Altars.
Il loro legame affettivo si deteriora e Weston torna definitivamente in California; i contatti continueranno per alcuni anni in forma epistolare.Tina vive con la fotografia ed esegue molti ritratti, si unisce al pittore e militante Xavier Guerrero, aderisce al Partito Comunista, lavora per il movimento sandinista nel Comitato "Manos fuera de Nicaragua" e partecipa alle manifestazioni in favore di Sacco e Vanzetti durante le quali conosce Vittorio Vidali, rivoluzionario italiano ed esponente del Komintern.Tina trasforma il suo modo di fotografare, in pochi anni percorre un'esperienza artistica folgorante: dopo le prime attenzioni per la natura sposta l'obiettivo verso forme più dinamiche, quindi utilizza il mezzo fotografico come strumento di indagine e denuncia sociale, e le sue opere, comunque realizzate con equilibrio estetico, assumono di frequente valenza ideologica: esaltazione dei simboli del lavoro, del popolo e del suo riscatto.
In questo periodo conosce lo scrittore John Dos Passos e l'attrice Dolores Del Rio, ed entra in amicizia con la pittrice Frida Kahlo.Si dedica alla militanza e al lavoro fotografico, realizzando un significativo reportage nella regione di Tehuantepec.
All'Università Autonoma di Città del Messico il 3 dicembre si inaugura una rassegna delle sue opere, che si trasforma in atto rivoluzionario per il contenuto e la qualità delle fotografie e per l'infuocata presentazione tenuta dal pittore Siqueiros.
La rivista Mexican Folkways pubblica il manifesto "Sobre la fotografia" firmato da Tina Modotti.Nel frattempo il clima politico é molto cambiato, le organizzazioni comuniste vengono messe fuori legge: il 5 febbraio 1930 Tina viene ingiustamente accusata di aver partecipato a un attentato contro il nuovo capo dello Stato, Pasqual Ortiz Rubio, arrestata ed espulsa dal Messico.
Si imbarca sul piroscafo olandese Edam, compie il viaggio fino a Rotterdam assieme a Vittorio Vidali e raggiunge Berlino, dove conosce Bohumìr Smeral, fondatore del Partito comunista di Cecoslovacchia, lo scrittore Egon Erwin Kisch e la fotografa Lotte Jacobi nel cui studio espone le opere che aveva portato con se dal Messico.
In ottobre decide di partire per Mosca, dove la attende Vidali.Nella capitale sovietica allestisce la sua ultima esposizione, lavora come traduttrice e lettrice della stampa estera, scrive opuscoli politici, ottiene la cittadinanza e diventa membro del partito; abbandona la fotografia per dedicarsi alla militanza nel Soccorso Rosso Internazionale.
Fino al 1935 vive fra Mosca, Varsavia, Vienna, Madrid e Parigi, per attività di soccorso ai perseguitati politici.
Muore a Città del Messico il 5 gennaio 1942.

Arcadja LogoProdukte
Abos
Werbung
Sponsored Auctions
Abos

Über uns
Unser Produkt
Follow Arcadja on Facebook
Follow Arcadja on Twitter
Follow Arcadja on Google+
Follow Arcadja on Pinterest
Follow Arcadja on Tumblr